Lunedì, 18 Ottobre 2021
Mestre

Stalking alla ex moglie: la polizia notifica il divieto di avvicinamento ad un mestrino

Sono stati accertati diversi atti persecutori e episodi di violenza

Gli agenti del commissariato di Mestre hanno eseguito due giorni fa una misura di divieto di avvicinamento ad un cinquantenne mestrino nei confronti della ex moglie. Il giudice ha decretato il provvedimento dopo che la polizia ha accertato una serie di persecuzioni denunciate dalla vittima. L'uomo, che evidentemente non ha accettato la separazione, avrebbe molestato e minacciato la donna a più riprese: la seguiva, si appostava davanti all'abitazione di lei ed è arrivato a colpire con calci e pugni la porta d’ingresso e a stendersi davanti al garage. Inoltre, almeno in una circostanza l'ha colpita.

I comportamenti persecutori si sono ripetuti varie volte, a tutte le ore del giorno e della notte. L’ex marito aveva anche tentato di far recapitare a casa della signora alcune pizze nel tentativo di entrare nell’abitazione al momento della consegna. Tutto questo si è interrotto l'altroieri, quando, attivata la procedura del cosiddetto codice rosso, è stata formalmente eseguita dalla polizia la misura cautelare disposta dal magistrato: il divieto di avvicinamento ad una distanza inferiore ai 200 metri in ogni luogo frequentato dalla donna, con ulteriore divieto di ogni comunicazione, diretta o indiretta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stalking alla ex moglie: la polizia notifica il divieto di avvicinamento ad un mestrino

VeneziaToday è in caricamento