menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blitz dei carabinieri nel quartiere Piave: droga e prostituzione, un arresto e denunce

In manette un 47enne trovato con cocaina e sostanze da taglio vicino alla stazione di Mestre. Oltre cinquanta persone controllate, due non in regola con i permessi di soggiorno

Pattuglie dei carabinieri in lungo e in largo nell'area della stazione ferroviaria per contrastare spaccio e microcriminalità. L'operazione, svolta venerdì sera dagli uomini della compagnia di Mestre con il supporto del 4° Battaglione Veneto, ha riguardato via Piave, Cappuccina, viale della Stazione e strade limitrofe. Controlli sono stati eseguiti in 6 esercizi pubblici solitamente frequentati da pregiudicati, con l'identificazione di 52 persone in tutto.

Pusher con la cocaina

È finito in arresto D.Z., mestrino 47enne già conosciuto alle forze dell’ordine, responsabile del reato di spaccio: l’uomo è stato notato alla guida della propria auto e fermato. Dalla perquisizione nell'abitacolo sono saltati fuori due sacchetti, uno contenente 9 grammi di cocaina e l'altro sostanza da taglio, insieme ad altri involucri più piccoli utilizzati per confezionare le dosi. Le verifiche si sono quindi spostate nell’abitazione del pusher, dove è stato trovato altro materiale per taglio e peso della droga. Il 47enne è stato arrestato e posto agli arresti domiciliari in attesa del giudizio per direttissima.

Denunce per immigrati irregolari

Denunce invece per: O.E., 27enne nigeriano senza fissa dimora, controllato in via Piave e risultato non in regola con le norme di soggiorno in Italia; T.S., 40 anni, cinese, sorpresa in via Monte San Michele mentre svolgeva attività di prostituzione, anche lei non in regola con la propria posizione sul territorio nazionale, oltre che in possesso di un taglierino non regolare; e due automobilisti che guidavano con tasso alcolemico oltre il limite: per loro pure ritiro della patente. Grazie al supporto della polizia locale, infine, sono stati sanzionate alcuni clienti di prostitute.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento