Mercoledì, 23 Giugno 2021
Mestre Carpenedo / Via Giovanni da Verrazzano

Incendio nella sede di un'associazione, trovati due corpi senza vita

Dramma giovedì mattina nel quartiere San Paolo a Mestre. Due persone sono morte in un rogo dopo avere inalato fumo. Si tratta di un uomo e una donna per ora non identificati

Un'immagine dell'incendio

Tragico incendio questa mattina nel quartiere San Paolo a Mestre. I corpi di due persone, un uomo e una donna, sono stati trovati semicarbonizzati, durante le operazioni di spegnimento del rogo di un annesso di proprietà della parrocchia e della sede di un’associazione di volontariato in via da Verrazzano. L’allarme è scattato poco prima delle 4, quando sono state segnalate le fiamme alla sala operativa del 115. Le vittime avrebbero cercato di riscaldarsi, forse accendendo un braciere. Non si esclude l'ipotesi che i due abbiano perso coscienza dopo aver inalato il monossido di carbonio, rimanendo poi intrappolati tra le fiamme.

Identità sconosciuta

I pompieri, accorsi con 4 automezzi e 12 operatori, hanno iniziato le operazioni di spegnimento della casetta in legno e dell’edificio di circa 200 metri quadri. Le squadre, una volta spente le fiamme, sono entrate nella piccola costruzione (grande poco più di 10 metri quadri, adibita a magazzino) rinvenendo  i due corpi privi di vita.  Il rogo ha coinvolto entrambe le strutture con il crollo della copertura della sede dell’associazione di volontariato. Per il momento le persone non sono state identificate: è possibile che tratti di due dei senzatetto che solitamente gravitano in quell'area, ma le ipotesi restano aperte. Non risultano, a un primo esame, segni di violenza. Il pm ha disposto l'autopsia su entrambi i corpi, che potrebbe essere eseguita già domani.

Rogo da una stufetta

Le cause sono al vaglio del Niat (nucleo investigativo antincendio territoriale) dei vigili del fuoco e della polizia intervenuti sul posto insieme al personale del Suem: stando alle prime informazioni emerse, i due, nel tentativo di scaldarsi, potrebbero aver acceso una stufetta che poi avrebbe preso fuoco, dando origine al rogo. La presenza di materiale altamente infiammabile nella casetta ha permesso all'incendio di svilupparsi con molta rapidità, senza lasciare scampo alla coppia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio nella sede di un'associazione, trovati due corpi senza vita

VeneziaToday è in caricamento