menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sferra un pugno al vigilante, ladro arrestato per rapina a "Le Barche"

Un 31enne egiziano lunedì era stato sorpreso a rubare una maglia nel centro commerciale mestrino. Per scappare ha aggredito la sicurezza

Dopo essere stato scoperto e bloccato colpisce l'addetto alla sicurezza con un pugno alla spalla nel tentativo di conquistarsi una via di fuga. Così da un semplice taccheggio un 31enne egiziano è passato a un reato ben più grave: rapina impropria. Il ladruncolo lunedì pomeriggio è stato sorpreso all'interno del centro commerciale "Le Barche" di Mestre mentre cercava di impossessarsi di una maglia in un negozio del primo piano rompendo la placchetta antifurto. Dopodiché ha indossato il capo, in modo da superare le barriere antitaccheggio.

Purtroppo per lui, però, il colpo non è andato a buon fine. Il suo comportamento sospetto aveva attirato su di sé le attenzioni del personale di sicurezza, che ha fermato il ladruncolo appena oltre le casse. Alla richiesta di restituzione del maltolto, però, il delinquente ha sferrato un pugno alla spalla del suo interlocutore, che è riuscito a bloccarlo comunque. Le volanti della questura sono quindi riuscite a bloccare il 31enne, con precedenti per spaccio) portandolo dritto in questura. Per lui inevitabile l'arresto per rapina impropria, convalidato martedì mattina dal gip. L'egiziano è stato condannato a un anno di reclusione, con contestuale riammissione in libertà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I volontari si prendono cura del forte Tron

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento