Mestre Zelarino / Via Paccagnella

"Questa è una rapina", assalto con pistola alla fiorista di Zelarino

Il colpo verso le 14 di martedì a due passi dal cimitero: "Aveva un passamontagna e l'arma la nascondeva con un panno". Misero bottino

"All'inizio ho pensato fosse uno scherzo, poi invece ho capito. Una rapina". A parlare ancora con voce concitata è la titolare di un chiosco di vendita fiori situato a due passi dal cimitero di Zelarino. La donna, residente alla Bissuola, di punto in bianco un quarto d'ora dopo le 14 di martedì si è ritrovata davanti agli occhi una pistola. Tenuta in mano da un criminale col volto travisato da un passamontagna e con accento veneto.

"Era entrato da dietro - racconta la malcapitata - a un certo punto mi sono girata ed era già alle mie spalle. Ha subito detto che quella era una rapina". Un colpo sfortunato per il criminale, vestito con pantaloni e maglietta color verde militare scurso. Subito ha intimato alla sua interlocutrice di aprire la cassa e consegnare i soldi, ma all'interno c'erano solo venti euro: "La mattina avevo pagato i fornitori - sottolinea la signora - per questo non avevo soldi con me. Allora mi ha detto di dargli la borsa".

All'interno poco o niente. I contanti erano stati spostati dal portafoglio alla cassa. Ma la donna ha comunque cercato di fare resistenza: "C'erano documenti, chiavi di casa e dell'auto - racconta - ho tentato di non dargliela vinta, poi però ho dovuto desistere". L'arma da fuoco, che il bandito ha sfoderato subito all'interno del chiosco, era nascosta da un panno. Ma non è stata usata, fortunatamente. Il ladro, quindi, ottenuto ciò che voleva, ha fatto dietrofront ed è scappato via dal negozio di fiori con il magro bottino che era riuscito a racimolare. Sul posto le volanti della polizia, che nonostante abbiano perlustrato la zona non sono riuscite a individuare il criminale nei dintorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Questa è una rapina", assalto con pistola alla fiorista di Zelarino

VeneziaToday è in caricamento