menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rissa (archivio)

Rissa (archivio)

"Hai una sigaretta?", la domanda Poi scoppia la rissa in via Piave

La zuffa giovedì sera verso le 19.40 a Mestre. Due cittadini dello Sri Lanka finiscono all'ospedale ad opera di un gruppetto di magrebini

Avevano chiesto solo una sigaretta. O almeno così l'hanno spiegata agli agenti delle volanti intervenuti sul posto. Non potevano pensare che di lì a poco sarebbero stati picchiati da quel gruppetto di persone di probabili origini magrebine cui si erano rivolti per una "bionda". Momenti di paura nella serata di giovedì in via Piave a Mestre, a poche ore di distanza dall'annuncio della futura rinascita del quartiere. Con il Comune che entra in possesso di parte del patrimonio immobiliare di "Luca" Pan, l'ex "re di via Piave". Il boss cinese. Suoi erano bar, uffici, appartamenti.

A un certo punto verso le 19.40, all'altezza dei giardinetti vicini alla stazione ferroviaria, vola qualche parola di troppo. Due cittadini dello Sri Lanka si accapigliano con i loro interlocutori. Che sono in numero superiore. Naturalmente hanno la meglio quando dalle minacce si passa ai fatti. Uno dei feriiti viene colpito al volto. Sanguina. L'altro viene raggiunto da un corpo contundente, forse una bastone, forse qualsiasi altra arma impropria, alla mano e all'altezza del collo. Entrambi quindi soccombono.

Il tutto sotto gli occhi di alcuni testimoni, che si trovavano nel vicino supermercato. Prima dell'arrivo della polizia gli aggressori se l'erano già data a gambe. Evitando quindi guai peggiori. Quando gli agenti sono intervenuti c'erano solo i due picchiati. Soccorsi dai sanitari del 118 e portati all'ospedale. A quanto pare conseguenze non gravi per loro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento