rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Mestre Mestre Centro / Via Francesco Scipione Fapanni

Borseggiano una signora al mercato: la manolesta stavolta finisce in carcere

Il furto venerdì mattina in zona via Fapanni. Una 29enne bulgara aveva a suo carico un ordine di carcerazione. La compare invece è stata denunciata. Portafoglio recuperato

Giovani ma con alle spalle già una sfilza di precedenti penali da far invidia ai "professionisti" del settore. Mattinata di lavoro venerdì per due borseggiatrici che sono entrate in azione tra le bancarelle del mercato in zona via Fapanni, nel pieno centro di Mestre. Per loro stavolta i colpi non sono andati a buon fine grazie alla collaborazione di un commerciante che ha permesso di individuare la coppia di manoleste.

L'intervento delle forze dell'ordine

E' successo verso le 10.30: una signora che stava effettuando alcune compere tra le bancarelle vicino a piazza Barche si accorge all'improvviso che la sua borsa era stata aperta e che all'interno non c'era più il portafoglio. Il commerciante ha subito indicato due giovani di origini rom che si stavano muovendo con fare sospetto, mentre sul posto è intervenuta una pattuglia del commissariato di Mestre. Le due 29enni sono state bloccate subito e una delle due è stata indotta a tirare fuori da una sciarpa il portafoglio che aveva appena derubato alla sventurata.

Le manette

A quel punto le giovani sono state portate in commissariato in via Ca' Rossa: a carico di una delle due è emerso che c'era un'ordine di carcerazione per una pena di circa un anno. E' stata quindi accompagnata al carcere femminile della Giudecca. La compare, invece, è stata denunciata. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borseggiano una signora al mercato: la manolesta stavolta finisce in carcere

VeneziaToday è in caricamento