rotate-mobile
Mestre Mestre Centro / Via Piave

Veneziano tenta di rubare in negozio e picchia il titolare cinese

Un 26enne è finito in manette per rapina impropria lunedì pomeriggio dopo aver cercato di trafugare due felpe in via Piave a Mestre

Una volta erano i commercianti italiani che dovevano guardarsi dall'invasione dei cinesi. Anzi, lo devono fare tuttora. Visto che molte botteghe storiche di Venezia e Mestre negli ultimi anni sono passate a una conduzione dagli occhi a mandorla a causa della crisi. Stavolta, però, la storia è ben diversa. E' stato un commerciante cinese a doversi guardare dalle malefatte di un 26enne veneziano con problemi di droga che ha tentato di rubargli due felpe sotto il naso.

E' accaduto lunedì pomeriggio verso le 18.30 in un negozio d'abbigliamento di via Piave a Mestre. Il giovane, infatti, è entrato come un normale cliente all'interno dell'esercizio, portandosi in camerino due felpe. Per entrambe ha messo fuori gioco la placca antitaccheggio. Uscendo poi dallo stanzino di prova indossando uno degli indumenti e imboccando di gran carriera la via d'uscita.

Il titolare, però, assieme a un cliente, si è accorto delle intenzioni del delinquente e gli si è parato davanti. Per evitare che scappasse via con il maltolto. A quel punto ne è nata una colluttazione, con il ladro che ha preso a calci e pugni i suoi interlocutori. Sul posto, però, sono intervenute anche le Volanti della polizia, che hanno arrestato il giovane con l'accusa di rapina impropria. In attesa della direttissima di martedì mattina, con condanna a due anni di reclusione e obbligo di firma, l'uomo finito in manette è stato messo ai domiciliari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Veneziano tenta di rubare in negozio e picchia il titolare cinese

VeneziaToday è in caricamento