menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sabato e domenica senza la Ztl, la promessa della Giunta per Mestre

Per rivitalizzare il centro città dall'8 dicembre fino a primavera le telecamere rimarranno spente durante i fine settimana. Ora si attende la delibera

Buone notizie per gli esercenti del centro di Mestre: la Giunta comunale sembra infatti aver finalmente ascoltato le tante richieste dei cittadini e, a partire da questo dicembre, saranno rimaneggiate le zone a traffico limitato della terraferma, consentendo il passaggio di tutti i mezzi durante i fine settimana. La delibera ufficiale non è ancora stata stampata ma, stando a quanto riporta la Nuova Venezia, l'accordo è già stato preso.

STRADE APERTE – Per avere il foglio firmato bisognerà aspettare il sindaco Giorgio Orsoni, assente dall'ultima riunione di giunta perché occupato con l’assemblea Anci, ma il piano per il traffico mestrino esposto dal vicesindaco Sandro Simionato sembra aver già ricevuto il via libera degli assessori. Il piano è di consentire la libera circolazione nelle Ztl mestrine durante il sabato e la domenica, per rivitalizzare il commercio nel centro, l'unica (importante) eccezione sarà costituita da via Colombo e via Olivi, che resteranno off-limits per consentire il passaggio del tram in tutta sicurezza. Secondo quanto discusso in Giunta il provvedimento dovrebbe entrare in vigore l'8 dicembre e avere validità almeno fino alla prossima primavera. Giorni fa era stata anche l' Ascom Confcommercio a chiedere interventi sule Ztl della città, ma la proposta dell'associazione di categoria prevedeva di accendere le telecamere solo dalle 7 alle 18, per permettere ai cittadini di sfruttare le ore serali per shopping, aperitivi e cene senza il problema della viabilità.

VIABILITÀ DIFFICILE – Da anni ormai Mestre sembra tagliata in due da un muro invisibile, che blocca le auto che dalla zona di Carpenedo cercano di raggiungere il centro, e in questo senso i problemi potrebbero continuare anche nei fine settimana, vista l'esclusione di via Colombo dalla delibera. Alla stessa maniera i negozianti cittadini potrebbero lamentare che solo tramite aperture domenicali saranno in grado di sfruttare completamente il nuovo provvedimento comunale, ma si tratta pur sempre di un miglioramento della situazione. Fondamentale si rivelerà sicuramente il nuovo parcheggio che sorgerà nelle prossime settimane nell'area dell'ex Umberto I, 360 posti auto a pochi passi da piazza Ferretto e dal nuovo multisala che sarà realizzato al centro Candiani. Nel frattempo si è tornati a parlare anche della zona a traffico limitato unica, che però non vedrà la luce prima dell'anno prossimo quando entreranno in funzione il metrò regionale (Sfmr) e il tram raggiungerà finalmente anche Marghera e Venezia. Proprio l'arrivo nel centro storico del “siluro rosso” sembra poi che risolverà i problemi di collegamenti notturni, dato che si parla di corse anche dopo le 23.30. Intanto, sempre lungo il percorso del tram, si discute anche di rendere definitivo l'allontanamento dei mezzi pesanti da San Giuliano, così come è da quando sono iniziati i cantieri. La viabilità di Mestre, insomma, si prepara a cambiare di nuovo, gli automobilisti sono avvisati.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Rischia di saltare la prima della scuola media Calvi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento