menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dpcm, quando serve l'autocertificazione in Veneto: il modello ufficiale da scaricare

Il file .pdf da compilare e consegnare alle forze dell'ordine in caso di controllo. Nella nostra Regione, in zona arancione, è indispensabile per spostamenti fuori dal proprio Comune e in orario di coprifuoco (dalle 22 alle 5)

Con la nuova ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza, il Veneto dal 17 gennaio rimane in area arancione, con tutte le restrizioni che ne conseguono. Le limitazioni della fascia intermedia di rischio permarranno per almeno una settimana, in attesa del prossimo report dell'istituto superiore di sanità (Iss).

Veneto in zona arancione: quando serve l'autocertificazione

Nelle zona arancione, anche con il nuovo Dpcm firmato dal premier Giuseppe Conte che di fatto conferma le misure già in atto nella nostra penisola:

  • ci si può muovere all'interno del proprio Comune e tutti i negozi, tranne bar e ristoranti, sono aperti
  • potranno aprire gli esercizi commerciali di qualsiasi tipo, con orari continuati e allungati fino alle 21 per evitare che, soprattutto nei primi giorni della prossima settimana, si creino assembramenti
  • il coprifuoco sarà in vigore dalle 22 alle 5
  • si potranno praticare sport non di contatto come il tennis
  • si potrà fare visita a parenti e amici, ma solo due persone (oltre ai minori di 14 anni) e non più di una volta al giorno, comunque all'interno del proprio Comune
  • ci si potrà spostare fino a 30 chilometri dal Comune se si risiede in un centro con meno di 5mila abitanti, ma non verso i capoluoghi
  • si potrà portarea  casa il cibo dal ristorante fino alle 22 (ma non dal bar), farsi consegnare con il delivery un pasto a qualsiasi ora

IL MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE DA COMPILARE E SCARICARE

Nella zona arancione l'autocertificazione deve essere compilata in caso di spostamenti al di fuori del proprio Comune o della propria regione per ragioni di necessità e urgenza, lavoro o salute. Deve essere compilata anche se ci si sta spostando all'interno del proprio Comune nelle ore del coprifuoco. E il Governo ha inoltre chiarito in una faq pubblicata sul sito di Palazzo Chigi che il rientro a casa «dopo essere andati a trovare amici o parenti deve sempre avvenire tra le 5 e le 22. I motivi che giustificano gli spostamenti tra le 22 e le 5 restano esclusivamente quelli di lavoro, necessità o salute.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento