menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ecco il calendario dei gondolieri, «simbolo di Venezia e tutori delle tradizioni»

Quest'anno ci sono dipinti che rappresentano la vita quotidiana a inizio '900. Per l'edizione 2020 è in programma un concorso fotografico

Il gondoliere «rappresenta il biglietto da visita della nostra città», un ruolo che è «una grande responsabilità e un forte orgoglio». Lo ha detto il consigliere delegato alla tutela delle tradizioni del Comune di Venezia, Giovanni Giusto, in occasione della presentazione del calendario 2019 dell'associazione. Il calendario è stato descritto come «qualcosa di culturalmente elevato», che mostra «momenti di vita quotidiani e le nostre usanze di un tempo, facendo emergere un senso di serenità». Giusto ha ringraziato la categoria per le attività che porta avanti: «Con il vostro impegno mostrate una grande volontà di rimanere un punto di riferimento per questa città».

Immagini della città

Il calendario dell'associazione gondolieri Venezia mostra per la prima volta le persone e offre una fotografia della Venezia dei primi del '900 con una rappresentazione vivida della quotidianità: mestieri, persone e luoghi ritratti da artisti quali Ettore Tito, Antonio Paoletti, Giacomo Favretti, Alessandro Milesi, Giuseppe Barison, Bartolomeo Bezzi. Alla presentazione di oggi, oltre a Giusto, erano presenti il presidente dei gondolieri Andrea Baldi, il promotore dell'iniziativa Aldo Reato, l'ideatore Angelo Feletto e una nutrita rappresentanza della categoria. Il presidente Baldi ha annunciato che l'edizione del prossimo anno del calendario vedrà il coinvolgimento dei cittadini e dei visitatori, i quali potranno inviare le loro fotografie sul profilo Facebook dell'Agenzia di servizio dell'associazione gondolieri (Agenzia gondolieri travel). Le 12 più belle, selezionate da un'apposita giuria, faranno da corredo ai 12 mesi del 2020. I vincitori saranno inoltre invitati a partecipare alla Regata storica e ad aprire il corteo storico.

Pontili e traghetti

Con l'occasione i gondolieri hanno annunciato l'intenzione di dare il via a un progetto di promozione tramite social delle proprie attività (sociali, educative, di diffusione delle tradizioni). Quindi lo stato delle strutture: «Quasi tutti i pontili sono stati rinnovati - hanno ricordato - È attivo il servizio  traghetto alla Dogana, altre due gondole da parada entreranno in funzione da giugno. Anche a Santa Sofia è stato rifatto il pontile, manca solo Ca' Rezzonico per una incompatibilità con l'imbarcadero Actv che contiamo di superare al più presto». Ricordando che l'impegno nel mantenimento dei servizi di traghetto coincide con la lotta alla velocità nei canali e al moto ondoso.

WhatsApp Image 2019-01-17 at 13.55.13-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento