rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Attualità San Marco / Calle de la Mandola

«No alla paccottiglia in vendita in centro storico», negozianti manifestano in calle de la Mandola

Con loro stamattina l'assessore al Commercio e Attività produttive Sebastiano Costalonga. «L'amministrazione si sta muovendo in questo senso. Confido nel nuovo regolamento dai primi mesi del 2022. Per ora avanti con la proroga del vecchio in accordo con la Regione»

«No alla paccottiglia in vendita nei negozi del centro storico». Sabato mattina alcuni negozianti veneziani hanno manifestato in calle de la Mandola, e hanno esposto sulle loro vetrine un volantino a sostegno della qualità e del decoro delle merci e delle attività che vanno a popolare il cuore della città, contro l'affidamento degli immobili a chi ha il solo obbiettivo di far soldi vendendo oggetti di qualsiasi tipo. 

Anche l'assessore al Commercio e Attività produttive Sebastiano Costalonga era con loro. «Ho voluto essere presente perché questa manifestazione rappresenta in toto il pensiero dell'amministrazione comunale che proprio in questo senso si sta muovendo. Gli uffici, in questo ultimo anno, hanno lavorato duramente al nuovo regolamento, che andrà a sostituire quelli vecchi e in scadenza e che conterrà, oltre alla nuova configurazione degli "ambiti di tutela" (che non saranno più solo l'area realtina, quella marciana e Santa Margherita, ma riguarderanno quasi tutta la città), anche indicazioni ben precise per quanto riguarda la merce in vendita con una stretta per quanto riguarda il materiale non made in Italy e indicazioni precise sulla percentuale di prodotti locali e l'obbligo di fideiussione bancaria per chi proviene da fuori Unione europea. Purtroppo a causa della pandemia tutto si è un po' rallentato e visto l'iter da intraprendere (stesura, approvazione della delibera in giunta, poi passaggio in Consiglio comunale) per evitare di trovarci, seppur per un breve periodo, senza un regolamento vigente, proprio in questi giorni ho inviato una richiesta di proroga al governatore del Veneto Luca Zaia. Confido che il nuovo regolamento sarà attivo già dai primi mesi del 2022». L'assessore ha inviato una lettera al presidente della Regione corredata di report dettagliati a sostegno del valore dell'attività svolta, per chiedere di supportare l'iniziativa del Comune prorogando la validità del vecchio regolamento fino all'approvazione del nuovo testo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«No alla paccottiglia in vendita in centro storico», negozianti manifestano in calle de la Mandola

VeneziaToday è in caricamento