Giovedì, 13 Maggio 2021
Attualità

Avanti con la posa della fibra a Venezia: nuovo accordo fino al 2022

Il Comune ha prorogato i termini dell'accordo con Flash Fiber (controllata all'80% da Tim) per l'infrastrutturazione delle reti internet a banda ultralarga

Il Comune di Venezia ha concesso alla società Flash Fiber, controllata all’80% da Tim, una proroga al 30 aprile 2022 per proseguire l’infrastrutturazione in città delle reti internet a banda ultralarga, permettendo così la realizzazione della fibra nel territorio comunale. Il consigliere delegato Luca Battistella ha riepilogato: «Con l'internet superveloce in modalità Ftth (fiber to the home, fibra fino a casa) abbiamo già raggiunto un livello di copertura significativo. È un'opera che, soprattutto in questo periodo, ha dimostrato quanto importante sia investire in infrastrutture telematiche e su reti sempre più veloci».

I piani di cablaggio di Flash Fiber su Venezia in modalità Ftth sono svolti a livello operativo direttamente da Tim: «Ringraziamo l’amministrazione per questa proroga - ha commentato Paolo Malgarotto, responsabile Operations Area Nordest di Tim -. In questo periodo di emergenza sanitaria legata al coronavirus la nostra rete ha registrato incrementi significativi dei volumi di traffico. Tim, che utilizza su Venezia anche la rete di Flash Fiber oltre alla propria, ha visto crescite, dal 9 marzo, di circa il 70% dei volumi sulla rete fissa mentre sulla rete mobile la crescita giornaliere rispetto al periodo pre-coronavirus è stata di oltre il 30% con picchi vicini al 40%. Questo ci ha confermato l’importanza e la necessità di continuare sul progetto di cablatura della città».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avanti con la posa della fibra a Venezia: nuovo accordo fino al 2022

VeneziaToday è in caricamento