Cento milioni agli ospedali di Venezia e Dolo per lavori di restauro e messa in sicurezza

Ok dalla conferenza Stato-Regioni. Finanziamento del Cipe a una serie di interventi negli edifici della Ulss 3

Il rendering del nuovo pronto soccorso a Dolo

Ci sono 59,5 milioni di euro per il Santi Giovanni e Paolo di Venezia, altri 40 per l'ospedale di Dolo. L’accordo conferenza Stato-Regioni al riparto dei fondi Cipe dà il via a importanti finanziamenti per il restauro e l’adeguamento sismico e antincendio delle due strutture. «Un buonissimo risultato», ha commentato il direttore della Ulss 3, Giuseppe Dal Ben, specificando che «appena arriveranno i fondi cercheremo di spenderli velocemente per continuare il lavoro di riqualificazione, ammodernamento e sicurezza».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ospedale di Dolo

«Il monoblocco sud dell’ospedale di Dolo ha necessità da anni di una rivisitazione - riferisce l'azienda sanitaria - sia per metterlo in sicurezza dal punto di vista sismico che per l’antincendio che per un ammodernamento alberghiero (ci sono ad esempio ancora reparti con stanze con più di tre letti e senza servizio igienico al loro interno)». Il progetto prevede la costruzione del nuovo pronto soccorso, i cui lavori sono in fase di aggiudicazione, realizzando un blocco in sopraelevazione che accoglierà al primo piano, il piano tecnico a servizio dei nuovi volumi e connesso funzionalmente all’area impiantistica presente nel monoblocco nord, di più recente costruzione; al secondo piano, il reparto di terapia intensiva e quello di lungodegenza; al terzo piano il reparto di geriatria, liberando il secondo piano del monoblocco nord nel quale saranno trasferiti la ginecologia e ostetrica, la sala parto e pediatria e la patologia neonatale. Oltre a questo i fondi serviranno per l'adeguamento sismico, antincendio e funzionale del monoblocco sud (dal primo al quarto piano). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: la mascherina non sarà più sempre obbligatoria

  • «Ha fotografato le mie bimbe in vaporetto»: nel telefono la polizia trova decine di foto di minori

  • Bacaro chiuso 5 giorni per violazione delle norme anti-Covid

  • Ecco i divieti che resteranno in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Coda verso Venezia al mattino. Pressione sui mezzi nel corso della giornata

  • Incendio ad un'azienda agricola in Riviera

Torna su
VeneziaToday è in caricamento