Interventi edilizi più semplici nelle isole e una nuova remiera a Sant'Elena

I provvedimenti approvati mercoledì in Consiglio comunale

Torcello, archivio

È stata approvata in Consiglio comunale mercoledì la variante 54 al piano degli interventi che prevede la semplificazione dei lavori edilizi nelle isole di Burano, Mazzorbo e Torcello: 27 voti favorevoli su 27 votanti. Tra le disposizioni approvate c'è la possibilità di connettere tutti i piani fra 2 unità edilizie, anche di diversa tipologia, in modo da consentire l’ampliamento delle abitazioni, generalmente caratterizzate da dimensioni estremamente ridotte. Si potranno adeguare le scale in modo da ottimizzare lo spazio delle abitazioni nel rispetto, comunque, delle caratteristiche fondamentali delle unità tipologiche. È prevista la divisione delle unità edilizie in più unità immobiliari con possibilità di realizzare scale interne agli appartamenti, è concesso l’adeguamento della dimensione e posizione degli abbaini, si possono ricalibrare i solai e sfruttare l’altezza dei sottotetti, senza modifiche esterne; c'è l’estensione della destinazione d’uso commerciale e artigianale a tutti i piani, se presente al piano terra e se compatibile con la residenza.

Remiera

Il Consiglio comunale ha approvato la realizzazione di una nuova remiera nell’area degli ex Cantieri Celli a Sant’Elena, in base al progetto presentato dalla società Venice Marina Resort srl, che prevede la costruzione di un nuovo edificio con destinazione di almeno 1040 metri quadri (di cui 111 ricadenti nella fascia di proprietà demaniale), alla realizzazione di un nuovo fabbricato per attrezzature sportive e ricreative pubbliche legate alle attività delle società remiere veneziane. Il nuovo edificio andrà a sostituire quello attualmente assegnato alla società Remiera Casteo, dato che quello esistente dovrà essere demolito per la presenza di opere abusive.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il progetto della nuova remiera è costituito da un corpo principale a pianta trapezoidale (dalla superficie lorda complessiva di 469 metri quadri e di altezza di 7.15 metri), la cui struttura in legno richiama la chiglia di una nave, e da un ulteriore volume tecnico anch’esso realizzato in legno. L'accesso avverrà dal campo della chiesa di Sant'Elena, con la realizzazione di un percorso pavimentato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento