Più assistenza per disabili alle stazioni di Mestre Ospedale e Oderzo

Aumento dei servizi per le persone affette da ridotta mobilità con assistenza nelle fasi di salita e discesa dal treno

Aumentano i servizi di assistenza per le persone disabili o con mobilità ridotta presso le stazioni di Venezia Mestre Ospedale e Oderzo. Da oggi, infatti, si potrà richiedere l'ausilio di operatori per un aiuto nelle fasi di salita e discesa dal treno e nel  percorso compreso fra la banchina e l’area biglietteria della stazione.

Il servizio è completamente gratuito ed è prenotabile con 12 ore di anticipo attraverso il circuito sala blu di rete ferroviaria italiana (gruppo FS Italiane), costituito da 14 sale con sede nelle principali stazioni italiane e disponibile in 300 scali ferroviari che saliranno a 320 a partire dal oggi. 

Ci si può rivolgere al personale di competenza anche telefonicamente al numero verde gratuito 800.90.60.60 (raggiungibile da telefono fisso), al numero nazionale a tariffazione ordinaria 02.32.32.32 (raggiungibile da telefono fisso e mobile) o tramite l’indirizzo mail della sede prescelta (per Venezia salablu.venezia@rfi.it).

È inoltre possibile richiedere assistenza direttamente online attraverso il portale Sala Blu

Per maggiori informazioni sui servizi si può consultare il sito ufficiale nella sezione "accessibilità stazioni".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento