rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Attualità

Approvato il nuovo piano neve della città metropolitana di Venezia

Il piano prevede l'organizzazione di interventi preventivi per rendere sicuri 835 chilometri di strade

La città metropolitana di Venezia ha aggiornato e approvato il piano neve, che contiene le modalità operative di intervento e le procedure per organizzare un servizio in grado di intervenire in occasione di nevicate per prevenire la formazione di ghiaccio sui 835 chilometri di strade metropolitane.

Il piano prevede una serie di azioni coordinate, tra cui la prevenzione contro la formazione del ghiaccio sulle strade, che si suddivideranno in diverse fasi. La fase di attenzione inizierà, secondo le nuove modalità operative, quando verranno comunicate le previsioni di possibili nevicate o gelate eccezionali nella zona (due/tre giorni prima dell’evento). La fase di preallarme comincerà dopo la fase di attenzione e prima (24h/12h) dell’inizio delle precipitazioni nevose. Seguirà la fase di allarme, con l’inizio della precipitazione nevosa per arrivare all'ultima, quella operativa, per cui si attiva il piano intervenendo su ogni singola strada entro mezz’ora dall’allertamento delle squadre. 

In caso di eventi diffusi su tutto il territorio o su aree vaste, le uscite saranno programmate prioritariamente sui collegamenti dei centri abitati con gli ospedali e le caserme dei vigili del fuoco assicurando che le autostrade, le strade statali e regionali siano fruibili. Saranno garantiti comunque gli interventi su tutta la rete stradale di competenza. Sono 36 i terzisti che verranno attivati in caso di neve, più altre oltre squadre della città metropolitana. Per ogni uscita saranno circa otto le tonnellate di sale che verranno sparse.

Gli orari di intervento saranno serali per limitare le interferenze con il traffico ed evitare che questo trascini via subito il sale sparso, prima che si sia inserito nei pori dell’asfalto. Ogni giro per lo spargimento del sale implica circa da tre ore e mezza a quattro ore e mezza a macchina operatrice per circa 140 chilometri di percorrenza. Due le tipologie di intervento di pulizia delle strade: lo spargimento di sali minerali di tipo curativo (principalmente cloruro di magnesio), che segue quello preventivo in modo da impedire la solidificazione della neve attraverso l’azione chimica degli stessi tale da mantenere l’effetto nel tempo della prevenzione; infine, il servizio di sgombero neve.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Approvato il nuovo piano neve della città metropolitana di Venezia

VeneziaToday è in caricamento