Donato al Comune di Santa Maria di Sala un pulmino per il trasporto di anziani e persone con disabilità

Lo ha acquistato il centro Tom da una concessionaria locale per poi donarlo al Comune di Santa Maria di Sala

È stato consegnato in municipio, dopo la seduta della giunta comunale, un pulmino attrezzato, da utilizzare per le attività dei servizi sociali. Lo ha acquistato il centro Tom da una concessionaria locale per poi donarlo al Comune di Santa Maria di Sala. Un segnale che la direzione del centro e tutti i suoi lavoratori hanno voluto dare ai cittadini del comune e in particolare alle persone in difficoltà. Si tratta di un moderno Fiat Talento a 9 posti, modernamente attrezzato, con pedana idraulica, che agevolerà il lavoro di chi assiste persone fragili o con difficoltà motorie e le loro famiglie. La cerimonia di consegna è avvenuta questa mattina, alla presenza dell’amministratore delegato della società, Luigi Ardizzoni, del direttore strategico, Renato Celotto, del sindaco di Santa Maria di Sala, Nicola Fragomeni, l’assessore ai servizi sociali, Natascia Rocchi, e il resto della giunta chiamata a votare per accettare la donazione e quindi di aggiungere il mezzo “solidale” al patrimonio comunale. Consegnate le chiavi del veicolo Celotto e Ardizzoni hanno spiegato le ragioni del gesto.

Invito a collaborare

«Avevamo saputo della necessità del Comune di dotarsi di un mezzo per le attività dedicate alle famiglie più fragili – ha spiegato Ardizzoni -. Abbiamo quindi deciso di sostenere il costo per l’acquisto del pulmino e dell’intervento necessario per attrezzarlo e garantire questo nuovo progetto di mobilità sociale. Una scelta che sottolinea l’attenzione di questa società non solo all’utile ma anche all’etica e al rispetto delle persone e delle fasce più deboli». «Un gesto – ha aggiunto Celotto – che vuole anche testimoniare la stretta sinergia che esiste tra il pubblico e il privato, e in questo caso il Centro Tom che sempre più vuole diventare un punto di riferimento per la comunità di Santa Maria di Sala e dell’intero mandamento. Ringraziamo il sindaco Fragomeni e la sua giunta per aver accettato il nostro regalo alla città e averci dato la possibilità di contribuire, questa volta in un modo diverso, al benessere dei cittadini. Noi qui siamo in due ma sono una trentina le aziende fornitrici del settore della moda che hanno accolto il nostro invito a collaborare al progetto e hanno voluto contribuire, secondo il principio che un giorno tutti saremo anziani e anche noi potremmo avere bisogno di questi servizi. Questo è quindi il nostro messaggio per i giovani».

«Mezzo di importanza fondamentale»

Il sindaco Fragomeni ha affidato il mezzo ai servizi sociali: «Obiettivo della nostra amministrazione è potenziare le attività sociali. L’assessore Rocchi da tempo mi chiedeva un pulmino e avevamo fatto presente a Tom il nostro problema. Loro si sono offerti di acquistarlo per noi. Un’azienda del territorio si è fatta carico dei più deboli offrendoci una grande possibilità: migliorare la qualità della vita di chi è meno fortunato. Questo mezzo è di fondamentale importanza per la nostra città perché consentirà di dare aiuto, assistenza e accompagnamento a persone anziane e con difficoltà motorie. Fondamentale avere come partner questa grande azienda del nostro territorio e ringrazio anche le aziende che hanno voluto fare qualcosa per aiutare i più deboli. Non sempre succedono le cose che sono successe oggi». Concluse le pratiche burocratiche necessarie per intestare il mezzo al Comune di Santa Maria di Sala, ora pulmino verrà utilizzato dal Comune, che per le attività sociali collabora con due associazioni: Mano Amica e Labs solidale. L’assessore Natascia Rocchi ha spiegato che il Comune organizza ogni settimana una media di 150 viaggi per il trasporto di persone in difficoltà, quasi 8 mila l’anno. «È un momento emozionante, una realtà economica come la Tommasini, di cui sentivo parlare fin da piccola ed è diventata un colosso, mette a disposizione parte del suo guadagno per un pulmino che accompagnerà anziani, disabili ma anche persone sole che non hanno nessuno che le porti a fare una visita. Il pulmino sarà guidato da volontari, abbiamo quindi messo insieme due modi diversi di fare volontariato».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuove restrizioni “leggere” in Veneto: ordinanza all’orizzonte

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Carri armati e scenari di guerra: l'esercito si addestra tra Jesolo e Venezia

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Coronavirus, il bollettino di stasera per Veneto e provincia di Venezia

  • Tamponamento e incendio in autostrada A4: tratto chiuso e code

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento