menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto: l'azione investigativa dell'Arma

Foto: l'azione investigativa dell'Arma

Minacce per estorcere 100mila euro: tre in manette

Il mandante, nonostante una causa civile sancisse l'illegittima pretesa della somma, si è rivolto a due persone calabresi con precedenti, incaricandoli di riscuotere a ogni costo

Nei giorni scorsi, tra Torino e a Venezia, il nucleo investigativo dei carabinieri di Torino ha notificato 3 provvedimenti di custodia in carcere nei confronti di altrettante persone residenti nel capoluogo piemontese. Tutti con precedenti di polizia, hanno tentato di estorcere alle proprie vittime una somma di circa 100mila euro. Uno di loro da circa un mese aveva trovato lavoro nel Miranese, dove è stato raggiunto dai militari dell'Arma.

Minacce ed estorsioni

Le investigazioni, condotte tra ottobre 2018 e gennaio 2019 e coordinate dalla procura di Torino, hanno permesso di accertare le ripetute minacce, gli appostamenti, gli incontri e le varie comunicazioni telefoniche finalizzate a ottenere la somma. Il mandante dell'estorsione sarebbe il titolare di un’impresa edile calabrese, che avrebbe preteso la cifra in questione da un cliente, ossia la sua vittima, per dei lavori di restauro effettuati su un immobili di sua proprietà.

Già una causa civile terminata il 4 luglio 2017 aveva sancito l'illegittima pretesa della somma, ragion per cui l'impresario avrebbe deciso di agire con le maniere forti. Si sarebbe rivolto quindi a due calabresi con precedenti penali, incaricandoli di riscuotere a mezzo minacce il denaro. L'azione estorsiva è andata avanti da luglio a novembre 2018 e il denaro, seppur indebitamente preteso, non sarebbe mai stato ottenuto. Per i tre delinquenti, invece, si sono aperte le porte del carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento