menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'iniziativa dello scorso anno

L'iniziativa dello scorso anno

Bike to school: tutti a scuola a piedi o in bici. E l'automobile per un giorno resta in garage

Torna anche quest'anno l'iniziativa promossa dal Comune di Venezia per favorire gli spostamenti sostenibili. Giovedì sarà la volta della Querini, poi a ruote le altre scuole

Tutti a scuola, ma non in auto. Si ripete anche quest'anno l’iniziativa promossa a livello nazionale da Fiab e organizzata dal Comune di Venezia nell’ambito del progetto "La mia scuola va in classe A", rivolta alle scuole primarie e secondarie di primo grado, che invita gli alunni a raggiungere la propria scuola senz’auto almeno per un giorno, grazie alla collaborazione di genitori e insegnanti.

A scuola a piedi o in bici

L’obiettivo di questo evento non è demonizzare l’uso dell’auto che, per chi abita più lontano da scuola, risulta essere talvolta l’unico mezzo possibile, ma mira a far riscoprire la bellezza di raggiungere la scuola a piedi e in bicicletta, evitare che si creino ingorghi e situazioni di pericolo agli ingressi scolastici ed anche sì, e scoraggiare l’uso improprio dell’auto per fare solo poca strada. Con tale proposta si esorta anche chi, non potendo rinunciare all’auto per la maggior parte del tragitto, possa almeno percorrere l’ultimo tratto a piedi.

Muoversi in modo sostenibile

Nel tragitto tra i punti di ritrovo e la scuola, gli alunni, i genitori e gli insegnanti daranno un segnale alla cittadinanza che muoversi in modo sostenibile fa bene alla salute, alla qualità dei nostri quartieri e all’aria che respiriamo. "Insegnare ai propri figli a muoversi in autonomia lungo i percorsi urbani, abituarli a camminare e correre in bicicletta lungo le strade, è una tappa del percorso formativo della persona che non vogliamo perdano le nuove generazioni", ha spiegato l'assessore alla Mobilità Renato Boraso".

Le scuole aderenti

I primi a "raffreddare i motori" saranno i ragazzi della scuola primaria Querini di Mestre giovedì mattina, seguiti a ruota dalla scuola Battisti, venerdì. Nel giro di 10 giorni, si susseguiranno poi le scuole Parolari, Pavoledo, Virgilio, Santa Barabara, Colombo e Calamandrei.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento