menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Condizionatori "a palla", continui black out tra Miranese e Riviera

Disagi martedì sera e mercoledì mattina soprattutto in zona Spinea, ma anche in tutto l'hinterland mestrino e a Mira. Super lavoro per Enel

A macchia di leopardo anche martedì sera l'energia elettrica è andata a singhiozzo in molte zone della Riviera del Brenta e del Miranese. Del resto condizionatori accesi e picchi di consumi notturni hanno messo a dura prova i tecnici Enel, che si sono dati da fare per arginare i problemi. Disagi si sono registrati tra Chirignago, il territorio di Mira (già in difficoltà per tutta la giornata di martedì), Salzano e Spinea.

Residenti boccheggianti e preoccupazione per l'impossibilità di capire quando condizionatori e ventilatori sarebbero tornati in funzione. Se durante la serata sulla direttrice Spinea - Chirignago si sono affastellate le richieste di intervento all'Enel, mercoledì mattina l'assenza di elettricità pare essersi concentrata in zona piazza Dante. In pieno centro. Difficile però capire con precisione tutte le zone interessate dai disservizi, visto che la corrente va e viene. Fatto sta che in serata i negozi sono chiusi, in orario lavorativo anche le attività commerciali hanno dovuto fare di necessità virtù.

Ma chi per mandare avanti il proprio esercizio necessita di elettricità ha subito di certo un danno. I più sfortunati si sono dovuti sorbire un'intera nottata alle prese col caldo: è il caso di alcune abitazioni di via Alfieri e di via Verga, vicino al centro, oltre che di Asseggiano. L'Enel in ogni caso in questi giorni sta cercando di lenire le conseguenze derivanti dai picchi di consumo di energia dovuti al gran caldo. 

L'interruzione dell'energia elettrica registrata a Spinea attorno la mezzanotte sarebbe stata causata da un guasto accidentale ad una componente interrata. “Le reti di distribuzione elettrica - sostengono da Enel Energia - sono costruite conformemente agli standard della migliore tecnica e sono sottoposte a manutenzioni periodiche, ma non sono esenti dai guasti di natura accidentale”. Il guasto non sarebbe quindi dipeso da un sovraccarico di corrente, che comunque avrebbe avuto un ruolo nel resto dei disservizi.

PROBLEMI ANCHE NEL SANDONATESE - Nel pomeriggio almeno quattro interventi dei tecnici Enel e dei vigili del fuoco si sono registrati nella zona della città del Piave. A "cadere" di fronte al sovraccarico di consumo altrettante cabine di media tensione. Per questo motivo dalle 16 in poi per lungo tempo è mancata l'energia elettrica a macchia di leoperdo anche a San Donà (zona stazione), Fossalta di Piave, Meolo e Noventa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento