menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Niente biglietto, ma vogliono comunque salire sul treno: botte ai controllori in stazione

Violenta aggressione a Quarto d'Altino: i due ispettori hanno fermato due giovani che volevano viaggiare senza pagare, poi si sono rifugiati nel vagone per ripararsi dai loro colpi

Violenza alla stazione dei treni di Quarto d'Altino, dove due giovani avrebbero menato i controllori "colpevoli" di aver chiesto loro il titolo di viaggio per salire sul treno. E' successo mercoledì, verso le 10.30: in quel momento due ispettori anti evasione delle Ferrovie dello Stato stavano controllando le persone che sostavano sulla banchina in attesa di salire sul regionale proveniente da Trieste e diretto a Venezia.

Aggressione

I problemi, come riporta Il Gazzettino, sono iniziati quando gli addetti si sono avvicinati a due giovani africani sui 25 anni. Questi hanno ignorato la richiesta di esibire il biglietto, tanto che i dipendenti di Trenitalia si sono messi tra loro e le porte del convoglio, urlando al capotreno di non ripartire. A quel punto scatta il parapiglia: loro hanno tutta l'intenzione di viaggiare senza pagare, tanto che iniziano a spintonare per farsi largo. Uno di loro, dalla statura imponente, afferra per il collo un controllore sbattendolo contro il vagone. E poi minacce, colpi, sberle, perché gli stranieri non demordono e vogliono salire a tutti i costi.

Feriti

I controllori riescono a mettersi al riparo all'interno del treno, chiudendo fuori gli aggressori e intanto chiedendo l'intervento della polizia. Uno dei violenti cerca di raggiungerli salendo da un altro vagone, ma poco più tardi arrivano gli agenti della polfer, i quali finalmente lo bloccano e lo prendono in consegna. Si tratta di un 25enne senegalese con permesso di soggiorno rilasciato dalla questura di Cagliari: per lui una denuncia per i reati di minaccia, resistenza e violenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. Feriti i controllori, il più grave con cinque giorni di prognosi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento