menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dopo un diverbio, minacciò il rivale brandendo balestra: denunciato

La vicenda aveva avuto luogo giovedì pomeriggio, davanti ai passanti increduli. L'aggressore è stato identificato grazie alle telecamere di sicurezza

La vicenda aveva suscitato perplessità e paura nei passanti che avevano assistito alla scena grottesca. Nella serata di venerdì, i carabinieri di Spinea hanno denunciato in stato di libertà N.D., operaio 25enne di originie albanese, reo di minacce aggravate e porto abusivo d'arma.

IL FATTO - Giovedì scorso, in piazza Rosselli, il giovane aveva avuto una discussione con un ragazzo italiano, che gli aveva fatto notare di aver parcheggiato l'auto in modo tale da ostruire il passaggio. Ne era nato un diverbio, ma dalle parole si era ben presto passati ai fatti, quando il 25enne, brandendo una balestra, aveva minacciato di morte il contendente. I militari dell'arma si erano portati rapidamente sul posto, raccogliendo dai testimoni la descrizione del soggetto, che nel frattempo si era dileguato.

I nastri delle telecamere del supermercato nel quale era avvenuta la lite hanno permesso, dopo alcuni accertamenti, di individuare rapidamente l'aggressore armato. Il giovane operaio, raggiunto nella sua abitazione, ha confermato ai carabinieri la propria condotta scellerata, giustificandola con la rabbia della lite e la volontà di intimorire l'altro uomo, che lo avrebba anche colpito con una testata. La balestra, il cui porto in luogo pubblico è vietato dalla legge, è stata sequestrata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento