menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Disabilità, Brugnaro: "La mobilità a Venezia è difficile, ma la città diventerà più accessibile"

Il primo cittadino è intervenuto giovedì mattina al convegno "Disabilità e malattie reumatiche. Prevenzione, terapia e riabilitazione". Inevitabile un pensiero ai terremotati

"Disabilità e malattie reumatiche. Prevenzione, terapia e riabilitazione". Anche il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro è intervenuto giovedì mattina al convegno tenutosi al Palazzo Grandi Stazioni di Venezia, organizzato da Hemove onlus, Health and Motion Venice Association, dall’Azienda ospedaliera e l’Università di Padova, con il patrocinio del Ministero della Salute e della Regione Veneto.

Le malattie reumatiche sono la causa più frequente di disabilità nella popolazione, con conseguenti costi socioeconomici. La maggior parte di queste malattie si può prevenire o curare mediante interventi adeguati di prevenzione. In questo contesto rientrano la divulgazione scientifica e l'informazione alla popolazione, l'educazione del paziente, la formazione del personale dedicato e la conoscenza delle modalità terapeutiche più appropriate, che includono le terapie innovative e la riabilitazione.

"Sono felice di vedere qui tanti ragazzi - ha esordito il sindaco rivolgendosi alla platea di studenti liceali presenti al convengo - perché la salute e il rispetto della persona passano soprattutto attraverso un'adeguata conoscenza ed educazione a partire dalle scuole. Dobbiamo guardare ciò che succede dentro le mura di casa e conoscere i veri bisogni delle persone per dare risposte concrete. Venezia può sembrare una città difficile dal punto di vista della mobilità ma molto è stato fatto e molto stiamo ancora facendo per renderla sempre più accessibile. Mi auguro inoltre - ha continuato il primo cittadino - che Venezia, anche come città metropolitana, possa diventare un luogo attrattivo per la ricerca e lo studio in campo medico". Infine il sindaco ha espresso la sua solidarietà alle popolazioni colpite questa notte dal terremoto, facendo presente che la Città è a disposizione qualora ce ne fosse bisogno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

  • social

    Il gobbo di Rialto e la storia dell'ultimo bacio dei fustigati

  • Ristrutturare

    Bonus mobili 2021: come funziona e come ottenerlo

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento