Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca

Un enorme cavallo di Troia in cartapesta davanti a Palazzo Grandi Stazioni a Venezia

È l'iniziativa degli attivisti di Extinction Rebellion contro il Decreto Siccità

Due attivisti di Extincition Rebellion sono saliti questa mattina con una scala sul balcone di Palazzo Grandi Stazioni, sede della Regione Veneto vicino alla stazione di Santa Lucia a Venezia, e hanno fissato sopra l’ingresso uno striscione che recita «Piano siccità: temo la Regione anche quando porta doni».

Si sono poi legati al balcone e da lì hanno pronunciato un discorso ai cittadini: «Come Cassandra nel mito della distruzione di Troia, la scienza è inascoltata. Come il veggente Laocoonte, mettiamo in guardia i cittadini». Nel piazzale sottostante è stato invece montato un cavallo di Troia in cartapesta; quattro "soldati" avevano scudi con le scritte «Ignorare la scienza», «Non affrontare la crisi climatica», «Soluzioni a breve termine».

L'azione di oggi «denuncia simbolicamente come il piano di contrasto all’emergenza siccità della Regione Veneto sia, similmente al cavallo di Troia, un’arma pericolosa presentata ai cittadini come dono. Un decreto che non riconosce la crisi climatica come causa della siccità e degli eventi meteo estremi che stiamo sperimentando, non solo non affronta il problema ma lo aggrava». Secondo gli attivisti il piano affronta gli effetti della crisi climatica «come se fossero eventi isolati e in maniera non risolutiva. Nel frattempo offre soluzioni a breve termine per mitigarne solo i danni immediati».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un enorme cavallo di Troia in cartapesta davanti a Palazzo Grandi Stazioni a Venezia
VeneziaToday è in caricamento