rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Ecco la "cinquina" del Premio Campiello: in lizza 29enne veneziano

Scelte a Padova dalla giuria di letterati presieduta da Massimo Cacciari le opere che si contenderanno il titolo di quest'anno, tra di loro "Tutti i colori del mondo" di Giovani Montanaro

La giuria dei letterati presieduta dall'ex sindaco di Venezia Massimo Cacciari ha scelto a Padova la cinquina del premio Campiello, promosso da Confindustria Veneto. I giurati hanno dato otto voti a "La collina del vento" di Carmine Abate (Mondadori), 7 voti a "Più alto del mare" di Francesca Melandri (Rizzoli), e "Il senso dell'elefante" di Marco Missiroli (Guanda); 6 voti a "Tutti i colori del mondo" (Feltrinelli) del giovane 29enne veneziano Giovanni Montanaro, arrivato alla terza fatica letteraria, e a "Nel tempo di mezzo" di Marcello Fois (Einaudi), uscito alla seconda votazione.

“Venezia ancora una volta protagonista al Campiello - commenta l'assessore comunale alla Cultura Tiziana Agostini - Dopo la vittoria lo scorso anno di Andrea Molesini e l’eccezionale successo internazionale del suo romanzo 'Non tutti i bastardi sono di Vienna', registriamo oggi l’inclusione nella cinquina del premio del giovane Montanaro, con il suo romanzo incentrato attorno alla figura di Vincent van Gogh. Oltre a una grande storia, Montanaro porta sulle pagine un’esperienza di crescita umana e di verifica personale che pone degli interrogativi con cui i giovani si possono confrontare - continua Tiziana Agostini - Tutto il nostro apprezzamento a Giovanni Montanaro".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco la "cinquina" del Premio Campiello: in lizza 29enne veneziano

VeneziaToday è in caricamento