menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si accascia al suolo e va in arresto cardiaco, salvato in extremis con il defibrillatore

E' accaduto nel park di un villaggio di Isola Verde, località di Chioggia. Un 33enne è stato trasportato in elicottero all'ospedale dell'Angelo di Mestre. Necessario intubarlo

All'improvviso si è accasciato al suolo perdendo conoscenza. Allarme nella tarda mattinata di sabato al villaggio vacanze Isamar di Isola Verde, località nel territorio di Chioggia. Un uomo, pare di 33 anni, per cause ancora al vaglio verso le 13.30 è stato colpito da un arresto cardiaco mentre si trovava nel parcheggio della struttura. Immediata l'emergenza lanciata dal personale, non appena si è capito cos'era accaduto. Sono state subito praticate le manovre rianimatorie, finché non sono intervenuti i sanitari del 118, i quali hanno preso in mano la situazione.

Si è reso necessario anche l'utilizzo del defibrillatore, che ha contribuito a far riprendere l'attività cardiaca dello sventurato, fidanzato di una delle ospiti del villaggio della località turistica. Sul posto è intervenuto l'elicottero del 118, atterrato nel campo da calcio del campeggio: dopo l'intervento sul posto, durato piuttosto a lungo, il paziente è stato intubato e trasportato d'urgenza all'ospedale dell'Angelo di Mestre. Dove sarà sottoposto agli esami del caso. Ancora al vaglio le cause che possono aver comportato il collasso, ma è possibile che il caldo possa aver giocato un ruolo nella vicenda. In una delle giornate dalle temperature più elevate del mese.

ALTRO SOCCORSO IN SPIAGGIA - Nelle stesse ore, invece, è stata soccorsa una donna sull'arenile. All'altezza del campeggio Smeraldo. Anche in questo caso i soccorsi sono stati molto celeri: sul posto è intervenuto il personale sanitario con un quad. Prendendosi cura della signora che nel frattempo aveva perso i sensi.

VACANZE SICURE - Provvidenziale per la buona riuscita delle operazioni il progetto "Vacanze Sicure". Al villaggio Isamar di Isola Verde, infatti, si trova posizionata costantemente un'ambulanza. I sanitari, in servizio in spiaggia, in pochissimi minuti hanno raggiunto il parcheggio. Nel frattempo è anche arrivata un auto medica con un dottore a bordo, che ha potuto approfondire i controlli (l’ambulanza è dotata infatti anche dell’apparecchiatura per eseguire un elettrocardiogramma). A quel punto è stato chiamato l’elicottero, che ha trasferito l’uomo all’ospedale dell’Angelo di Mestre.

"In pochi minuti – ha spiegato il direttore generale dell'Ulss 14, Giuseppe Dal Ben - e in una giornata di grande affluenza sulle spiagge del litorale clodiense, il progetto ideato e realizzato ormai da qualche anno dall’Ulss 14 è riuscito a dimostrare, ancora una volta, la sua efficacia. Un progetto ampio, con cui aumenta l’attenzione alle emergenze-urgenze sul litorale, ma anche alle necessità sanitarie “quotidiane” di chi decide di trascorrere le ferie nelle nostre spiagge. Bravi i nostri angeli del pronto soccorso".

Tra i vari servizi c’è proprio l’attivazione di tre ambulatori infermieristici nei luoghi più affollati: uno in zona "Granso Stanco”, un altro in zona “Diga” (con presenza di un quad), infine uno in zona “le Tegnue”. Nella spiaggia di Isola Verde è posizionata (nei giorni festivi e prefestivi) un'ambulanza: questo per garantire dei soccorsi immediati in un momento dell’anno in cui il traffico è più caotico.

Il progetto “Vacanze Sicure” è partito lo scorso primo giugno e si concluderà il 31 agosto. In ospedale, oltre che il pronto soccorso, vengono potenziati con un allargamento delle fasce orarie di attività e nuovo personale medico, alcuni servizi come la dialisi, la cardiologia, la dermatologia, la ortopedia, la radiologia, la medicina di laboratorio, il ser.d. Per ridurre gli accessi inappropriati al Pronto Soccorso, inoltre, si attiva per i non residenti della Ulss 14 l’ambulatorio di medicina turistica presso i locali del Servizio di Continuità Assistenziale attigui al pronto soccorso. E appunto i punti di primo soccorso in spiaggia, come quello di Isola Verde, che oggi hanno permesso di salvare una vita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento