rotate-mobile
Cronaca Marghera

Le dà un passaggio e poi la molesta, denunciato il padre della sua amica

Un incontro casuale all'Auchan tra una 16enne e un operaio di Marghera, che nega tutte le accuse, e poi l'offerta di uno strappo fino a casa. Poi i palpeggiamenti e le avances sessuali

Un incontro casuale tra gli scaffali del centro commerciale Auchan. Due chiacchiere, come si confà tra una 16enne e il padre di una sua amica. Tutto in regola, tutto normale. Poi la domanda, lì per lì scambiata per un gesto di cortesia: "Se vuoi ti riaccompagno a casa". Così sarebbe iniziata, secondo la versione fornita dalla giovane, una serata che di normale avrebbe avuto molto poco.

L'uomo, un operaio residente a Marghera sulla cinquantina, a un certo punto avrebbe svoltato all'interno di una via isolata e buia, con la 16enne sul lato passeggero. Dopodiché, sempre secondo la giovane, avrebbe iniziato a toccarla dappertutto, tentando di baciarla. Si sarebbe anche calato i pantaloni, cercando di forzare la ragazza a un rapporto orale. Richiesta rispedita al mittente con sdegno.

I fatti sarebbero accaduti all'inizio dell'anno. Il giorno seguente, dopo essersi confidata con un'amica, la 16enne ha sporto denuncia alla polizia. Ora l'operaio, con qualche precedente per fatti di droga, risulta indagato per violenza sessuale dal pubblico ministero Alessia Tavarnesi.


Nei giorni scorsi la giovane è stata sentita in audizione protetta in una saletta apposita della Procura di recente inaugurazione. Ad assistere al colloquio con il gip e con il consulente psicologico, in cui la versione di inizio anno sarebbe stata confermata, l'avvocato della ragazza Alessandra Collenea Isernia. L'indagato, invece, come affermano i suoi legali Giorgio Pietramala e Stefania Pattarello, nega tutte le accuse.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le dà un passaggio e poi la molesta, denunciato il padre della sua amica

VeneziaToday è in caricamento