Cronaca Autostrada A4

La polstrada ferma un furgone in autostrada e ci trova una bara

Due notti fa un Mercedes Vito è stato controllato vicino all'uscita di Dolo. A bordo un feretro con il cadavere di un cittadino romeno di Terni

Fermano un furgone in autostrada e al suo interno ci trovano una bara. Non certo vuota. Come riporta il Gazzettino, gli agenti della polizia stradale l'altra notte di certo non si aspettavano un fuori programma del genere. All'improvviso, nelle vicinanze dell'uscita di Mirano-Dolo, in direzione Trieste, decidono di controllare quel mezzo pesante. Dai vetri oscurati laterali infatti si poteva intravedere una strana disposizione della merce trasportata. Meglio vederci chiaro.

Una volta aperti i portelloni posteriori ecco saltare fuori la cassa da morto, che aveva destinazione Romania. Si trattava infatti della salma di un defunto di nazionalità romena che qualche giorno prima era deceduto a Terni. Dove si era trasferito in cerca di fortuna. Per il trasporto di cadaveri su strada, però, ci sono rigide prescrizioni. Che quel Mercedes Vito di certo non rispettava.

Evidentemente i parenti della vittima avevano deciso di risparmiare il possibile, optando per veicoli certo non concepiti per questo tipo di viaggi. La salma al termine dei rilievi è stata trasportato all'ospedale di Dolo in attesa di disposizioni, mentre il conducente è stato sanzionato con una multa di tremila euro. Il feretro era pure poggiato su alcune cassette di legno per evitare scossoni improvvisi durante il viaggio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La polstrada ferma un furgone in autostrada e ci trova una bara

VeneziaToday è in caricamento