rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Furtarelli in bar e tabaccherie: preso ladro seriale

Gli investigatori hanno ricostruito 11 episodi a partire dall'estate 2020 tra Mestre, Marghera, Marcon e Salzano

Aveva messo a segno tanti piccoli furtarelli in serie, con bottini sempre di scarso valore: alla fine il ladro è stato identificato, rintracciato e portato in carcere, ieri, dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Mestre, che hanno eseguito nei suoi confronti un'ordinanza di custodia emessa dal giudice sulla base dei risultati delle indagini.

L'uomo è considerato responsabile di una serie di furti commessi tra l'agosto 2020 e il gennaio 2021, principalmente a Mestre ma anche a Marcon e Salzano. Ne sono stati ricostruiti undici, tutti con modalità simili: messi a segno di notte, quasi sempre ai danni di bar o tabaccherie, tramite l'effrazione di vetrate e infissi, con la sparizione di piccole somme (di solito il fondo cassa). Gli esercizi colpiti sono il bar “Double C” nel parco Bissuola, derubato per tre volte ad agosto, settembre e novembre; la tabaccheria Zanon di Campalto, due volte a dicembre e a febbraio; due volte il bar “80 Ristorante snackbar” di Marghera, a febbraio; il “Non solo caffè” bar di Chirignago visitato a settembre; i locali “Amici miei” e “Tiramisù” a Marcon nella stessa notte di novembre; “Snack bar Cadaloa” di Salzano, a dicembre.

Il ladro si è tradito lasciando qua e là impronte e tracce di sangue, indizi che sono stati raccolti e poi studiati dalla squadra rilievi del Norm. Così, dal database si è riusciti a risalire all'autore dei colpi, riconosciuto anche, grazie al lavoro congiunto di carabinieri e polizia, nelle immagini delle telecamere. Rintracciato in un alberghetto di Mestre, l’uomo è stato arrestato e portato in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furtarelli in bar e tabaccherie: preso ladro seriale

VeneziaToday è in caricamento