menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Razzia alla Giudecca, porta del bar sfondata con un portaombrelli e fuga con la cassa

È stato ritrovato dagli operatori Veritas all'alba di martedì. Vittima del furto il titolare del Food & Art. Sul registratore ci sono tracce di sangue, indagini della polizia

I ladri entrano in azione nella notte e usano le maniere forti per fare ingresso nel bar ristorante, fuggendo con il bottino. Il fatto, avvenuto tra lunedì e martedì, è stato scoperto poco dopo le 6 della mattina dal titolare del locale (il Food & Art, situato sull'isola della Giudecca), che ha chiamato il 113 denunciando l'effrazione.

Pochi minuti prima una telefonata era giunta alla centrale operativa da parte di un addetto Veritas impegnato nella raccolta di rifiuti, che aveva trovato a terra un registratore di cassa sporco di sangue. Il fatto sopra il ponte dello Junghans, nei pressi di un supermercato. Ci è voluto poco a collegare i due episodi: gli operatori della volante lagunare si sono portati nel ristorante derubato, accertando che la porta d’ingresso era stata sfondata con un portaombrelli e che dal locale mancava proprio il registratore di cassa. Non è chiaro quanti soldi ci fossero all'interno, ma si tratta probabilmente di pochi spiccioli.

Anche all’interno dell'esercizio sono state trovate tracce di sangue, evidentemente lasciate da uno dei ladri che forse si era ferito con i vetri della porta infranta. Il titolare del locale è stato invitato a sporgere denuncia, il registratore di cassa recuperato e il personale della polizia scientifica inviato sul posto per i riscontri tecnici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento