Cronaca

In casa il laboratorio per il confezionamento della droga: ventenne finisce in manette

I carabinieri di Portogruaro hanno arrestato un giovane che in casa custodiva 225 grammi di marijuana, oltre al materiale per preparare le dosi. Il magistrato ha disposto i domiciliari

E’ il quinto arresto  per detenzione di stupefacente nel giro di pochi giorni quello eseguito nella serata di lunedì dai militari del nucleo radiomobile di Portogruaro. A finire nei guai un 20enne domiciliato a Concordia Sagittaria. A bordo della loro gazzella, da tempo i carabinieri avevano focalizzato la loro attenzione sul giovane e, quando gli elementi sono stati tali da confermare gli iniziali sospetti, gli agenti gli hanno fatto visita a casa.

SEQUESTRATI 225 GRAMMI DI DROGA

Sorpreso e turbato alla vista dei carabinieri che gli bussavano alla porta, nulla ha potuto fare per nascondere ciò che di compromettente e illecito custodiva. Le forze dell'ordine hanno sequestrato numerosi involucri contenenti marijuana già essiccata e sminuzzata, rametti essiccati della medesima pianta, oltre a due bilancini elettronici di precisione, nonché materiale idoneo al confezionamento dello stupefacente. In totale sono stati sequestrati 225 grammi di droga. Al termine degli accertamenti, il giovane è stato arrestato per detenzione di stupefacente ai fini di spaccio. Il magistrato di turno ha disposto per lui gli arresti domiciliari. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In casa il laboratorio per il confezionamento della droga: ventenne finisce in manette

VeneziaToday è in caricamento