Cronaca San Marco / Ponte di Rialto

Dall'Istria a Venezia in gondola a favore della "Città della Speranza"

L'impresa di Giancarlo Falcier, 76 anni, e Alessandro Angiolin, 78 anni, mercoledì mattina è stata salutata dall'alzaremi dei colleghi a Rialto

Dall'Istria alla laguna per la Città della Speranza. Uno sforzo enorme, specie per chi è un po' in là negli anni, ma per una buona causa. Del resto Giancarlo Falcier, 76 anni, e Alessandro Angiolin, 78 anni, hanno dimostrato di essere stati arzilli nell'animo. Mercoledì mattina il loro arrivo a Venezia, con un alzaremi emozionante a Rialto da parte dei loro colleghi. In segno di rispetto per l'impresa perpetrata in una settimana. In più c'è la solidarietà a nobilitare la loro traversata: il loro gesto serve infatti a raccogliere fondi a favore della ricerca sulle malattie rare, "dirottando" i soldi alla "Città della Speranza" di Padova.

L'inizio del viaggio a remi da Pola la scorsa settimana. Otto giorni fa. Prima il mare, poi, a Pirano, la coppia si è addentrata per l'Isonzo arrivando via fiume fino in laguna. Ad accogliere i due "eroi moderni" l'assessore alle Attività culturali e allo Sviluppo del turismo Tiziana Agostini. Naturalmente un viaggio del genere ha messo a dura prova le energie dei due pope, l'uno di Noventa di Piave (Falcier), l'altro di Cavallino-Treporti (Angiolin). Da lungo tempo affiliati alla "società remiera Cavallino".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dall'Istria a Venezia in gondola a favore della "Città della Speranza"

VeneziaToday è in caricamento