menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un ponte tra Grecia e Venezia nel nome del Malvasia: nuovi percorsi tra gusto e cultura

Firmati nel sud del Peloponneso due accordi bilaterali con Marco Polo system, alla presenza di istituzioni e rappresentanze locali

Una delegazione di Marco Polo System in missione a Monemvasià (Malvasia), Grecia, dove il gruppo veneziano è stato invitato per lavorare alla nascita di un nuovo “ponte di cultura” euro-mediterraneo. Monemvasià è una vasta Municipalità situata nel sud del Peloponneso, che raccoglie in sé cinque (ex) comuni della regione della Laconia e che per l'occasione non ha esitato a mettere a disposizione la propria esperienza sul campo della progettazione e gestione del patrimonio culturale in ambito europeo.

Risultati della sessione sinergica italo-greca sono stati: l’adesione di Monemvasià alla Via della seta europea (European Silk Road), network di cui Marco Polo System è manager e fondatore che punta a creare sinergie tra città, enti e stakeholder di area euro-mediterranea, sotto forma di itinerario culturale aperto ai settori dell’innovazione e della giovane impresa; l’accordo di collaborazione pluriennale tra Comune greco e Geie, che prevede azioni congiunte sugli assi del patrimonio fortificato, dell’enogastronomia (il vino Malvasia, l'olio d'oliva), della letteratura e dei rapporti culturali e commerciali tra Venezia e le sue rotte storiche mediterranee.

La firma degli accordi ha avuto luogo nell’ufficio del sindaco la mattina di martedì 22 agosto, alla presenza del primo cittadino Iraklis Tricheilis, del vicesindaco con delega all’economia Konstantinos Mavromichalis, della presidente della commissione turismo Katerina Tsafatinou e della presidente della commissione affari legali e cultura Panagiota Aliferi. “Protagonisti della collaborazione saranno non solo il vino e la sua storia – commenta Pietrangelo Pettenò, amministratore unico del Geie veneziano – ma anche la trasmissione del nostro know-how per la creazione di itinerari del gusto, lo sviluppo della rete dei forti e la valorizzazione storico-culturale delle antiche rotte”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento