Suem 118, nella notte di Capodanno 350 chiamate

Tra i casi più gravi quelli dovuti ad abuso di alcool ed eccessi nei festeggiamenti: 341 le telefonate gestite per soccorsi sul territorio, 89 gli interventi sul territorio provinciale

La centrale operativa del Suem 118 a Capodanno

Quasi novanta interventi sul territorio, molti dei quali a Venezia, nella notte di Capodanno, da parte del Suem 118 dell'Ulss3, e 350 chiamate totali: è il bilancio del lavoro della centrale operativa nella notte fra il 31 dicembre e il primo gennaio 2020.

Centinaia di chiamate

Nella tarda mattinata gli uomini e le donne del Suem118 al lavoro nella centrale, all'imbocco del Terraglio, hanno ricevuto la visita del direttore generale Giuseppe Dal Ben: «Gli operatori mi hanno rappresentato - spiega - sia nella notte appena trascorsa, sia nell'anno che si è appena chiuso, confermandomi la quantità e la qualità dell'impegno dei nostri servizi di emergenza-urgenza: nella sola notte di Capodanno sono state 341 le chiamate gestite, 89 le missioni di soccorso sul territorio, una quindicina delle quali attivate in codice rosso». Anche in una notte in cui non si sono registrati incidenti gravi, l'attenzione della centrale, che sovrintende i soccorsi su tutto il territorio provinciale, è stata alta, con una sguardo particolare a Venezia, dove l'alto afflusso di persone e i festeggiamenti ci hanno portato a tener alta la guardia: 34 missioni, delle 89 totali, hanno riguardato proprio la città storica.

Schermata 2020-01-02 alle 07.54.53-2

81 mila missioni nel 2019

Tra i casi più gravi numerosi sono stati conseguenti all'abuso di alcool e agli eccessi nei festeggiamenti. Al Pronto Soccorso di Dolo è stata assistita e poi dimessa anche una persona anziana infortunata mentre armeggiava con una scacciacani. Anche una persona anziana infortunata mentre armeggiava con una scacciacani. Sono state 341 le telefonate gestite: 89 gli interventi di soccorso fatti, di cui 34 a Venezia, 22 nella terraferma veneziana, 12 a Mirano-Dolo , 7 a Chioggia. Nel Veneto Orientale sono stati effettuati 14 interventi totali.

Con la notte di Capodanno si chiude anche il bilancio relativo al 2019 per quanto riguarda il Suem 118: i primi conteggi danno un totale di circa 81 mila missioni effettuate nella provincia di Venezia, di cui quasi 18.000 nella terraferma veneziana, poco meno di 14.000 nella Venezia insulare, quasi 14.000 nell'area di Dolo-Mirano, circa 5500 nel territorio di Chioggia, le restanti nel territorio del Veneto Orientale. A questo volume di interventi vanno aggiunti i servizi di trasporto secondario, quali i trasferimenti da struttura a struttura, anche questi coordinati dalla centrale operativa del Suem 118: più di 30.000 quelli effettuati nel solo territorio del veneziano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento