Sostava con i compari ai giardini Papadopoli, doveva essere arrestato: ladro in carcere

Un 37enne tunisino è finito in manette martedì pomeriggio a due passi da piazzale Roma

La sue malefatte le aveva in gran parte perpetrate in centro storico e, per due episodi specifici, il Tribunale lagunare aveva chiesto per lui la reclusione in carcere per 2 anni e 10 mesi, cui si devono aggiungere ulteriori 4 mesi per via del nuovo arresto di cui si è reso protagonista. Martedì pomeriggio, infatti, poco dopo le 16, gli agenti di una volante lagunare hanno controllato e identificato un gruppo di cittadini extracomunitari che sostava nell'area dei giardini Papadopoli, a due passi da piazzale Roma.

In carcere più di 3 anni

Un controllo in database e subito si è capito che due dei presenti erano alle prese con irregolarità circa la loro permanenza in Italia. Ad avere la peggio, dopo gli accertamenti condotti in questura, è stato un 37enne tunisino che è risultato destinatario di un ordine di esecuzione pena emesso dal Tribunale di Venezia a seguito di due condanne definitive per furti commessi nel territorio lagunare. Al termine dei controlli l'uomo è stato accompagnato al carcere di Santa Maria Maggiore. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Visite in casa a parenti e amici: le regole per il Veneto a partire da domani

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Zaia conferma: «Il Veneto sarà in area arancione»

  • Bozza del nuovo Dpcm: stretta sui bar, punto su visite e scuola

Torna su
VeneziaToday è in caricamento