menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cerca di rubare in un negozio e travolge la guardia: arrestato dopo l'inseguimento

Le manette sono scattate martedì pomeriggio al Lido di Venezia. Nei guai un 26enne tunisino

Martedì alle 17.30 al Lido di Venezia gli agenti hanno arrestato un tunisino di 26 anni per rapina impropria, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. Lo straniero, già noto alla polizia per i numerosi precedenti penali, nel pomeriggio si trovava in un negozio di abbigliamento della via principale del Lido; dopo aver rubato della merce dagli scaffali, si è dato alla fuga, travolgendo l’addetto alla sicurezza che, sentendo scattare l’allarme antitaccheggio, si era posizionato davanti la porta d’uscita del negozio.

Inseguimento a piedi

Il giovane, allora, per assicurarsi l’impunità e il bottino, ha spinto con tutte le sue forze l’addetto alla sicurezza, che è caduto. Alla scena hanno assistito due poliziotti che si trovavano non lontano dal negozio. Entrambi si sono subito lanciati all'inseguimento del ladro, raggiunto all'altezza di riviera Santa Maria Elisabetta.

Colluttazione

Nonostante la prestanza di uno degli agenti, il 26enne ha cercato in tutti i modi di liberarsi, anche con calci e gomitate. Solo con l'arrivo del collega il fuggitivo è stato definitivamente bloccato. Per lui, al termine degli accertamenti, sono scattate le manette. Mercoledì mattina il giudice ha convalidato l'arresto, rinviando l'udienza per i termini a difesa e ha disposto per il giovane la custodia cautelare in carcere.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento