menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Simar di Porto Marghera

Simar di Porto Marghera

Entrano alla Simar e cercano di far razzia di rame, un denunciato

Nei guai un 25enne romeno che con due complici (suoi parenti) venerdì sera è stato bloccato dalla polizia all'interno dello stabilimento Simar

Erano in tre. Tutti parenti. Tutti predoni con ogni probabilità. Nella tarda serata di venerdì, verso le 22, hanno deciso di entrare in azione alla Simar di Porto Marghera, in via delle Industrie. Il loro obiettivo era quello usuale per ladri di questo tipo: volevano fare incetta di cavi di rame per poi ricettarlo nel mercato nero. E acquirenti (come dimostrano anche le sette tonnellate di "oro rosso" trovato in un giardino di un cittadino di Martellago) non sarebbero mancati.

Sul posto, però, dopo la segnalazione di una guardia giurata in servizio di perlustrazione che aveva allertato il 113 dicendo di aver visto delle persone scavalcare la recinzione dello stabilimento e sparire all'interno, sono intervenute anche le Volanti della polizia. Che hanno colto in flagrante un 25enne di nazionalità romena, denunciato per tentato furto in concorso. Gli altri due complici, non sorpresi con le mani nel sacco, sono stati portati in questura e identificati.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento