Cronaca

Lanzarin: «Indice Rt in Veneto a 0.95, valore vicino alla zona arancione»

A 1 scatta il cambio di fascia, la Regione invita ancora a fare attenzione alle occasioni di contagio

L'assessore Manuela Lanzarin ha riportato i valori aggiornati relativamente al contagio da coronavirus. Domani, venerdì 7 maggio, il Veneto riceverà una nuova classificazione dal ministero della Salute per rimanere in zona gialla, ma c'è un dato che, in prospettiva, preoccupa: quello dell'Rt. «Al momento è a 0,95 - ha detto Lanzarin - ci preoccupa perché a 1 scatta la zona arancione». Mentre è buono il valore dell'incidenza del contagio, 97 su 100mila abitanti, così come l'occupazione ospedaliera, al 15% sia in area non critica sia in terapia intensiva.

L'assessore ha poi ribadito l'"ultima chiamata" alle persone di età superiore ai 60 anni, invitandole a vaccinarsi: «Hanno priorità nella prenotazione ancora per pochi giorni, poi si partirà con i cinquantenni».

Ieri la Regione Veneto, attraverso la conferenza delle Regioni, ha ribadito le richieste di modifica alle norme anti Covid attualmente in vigore. Le richieste sono state riepilogate da Lanzarin: «Abbiamo ripresentato una serie di emendamenti: posticipare di un'ora il coprifuoco e portarlo alle 23, anticipare all'1 giugno l'apertura dei parchi tematici e chiarire le regole all'interno, specificare alcune norme sugli eventi, consentire l'apertura di centri commerciali e negozi anche nei weekend».

«Ieri - ha detto ancora Lanzarin - la conferenza delle Regioni ha approvato le linee guida per la riapertura delle visite in casa di riposo. Per riaprire del tutto sarà però necessario che il governo tolga dal decreto del 6 marzo la norma nazionale che vieta le visite nelle case di riposo. Dopo l'approvazione delle regioni, abbiamo chiesto con urgenza al ministero di fare un nuovo decreto per normare a livello giuridico la riapertura delle visite che speriamo possa avvenire nel più breve tempo possibile. Le linee guida consentiranno le visite solo se i parenti saranno vaccinati o guariti dal Covid oppure siano risultati negativi a un test del tampone fatto nelle ultime 24 ore. Si potrà fare visita ai propri anziani in non più di due persone», conclude l'assessore.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lanzarin: «Indice Rt in Veneto a 0.95, valore vicino alla zona arancione»

VeneziaToday è in caricamento