menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due mitragliatrici Skorpio 765 e 36 chili di marijuana a Bibione: quattro in manette

L'indagine è partita a seguito di un servizio di repressione dello spaccio nelle scuole di Udine. La banda, aveva la sede nella frazione di San Michele. Recuperati anche 40mila euro

Oltre 36 chili di marijuana. Sono quelli sequestrati dalla polizia di Udine in un appartamento di Bibione, nel corso di un'operazione nella quale è stato sgominato un gruppo di delinquenti albanesi accusato di importare, stoccare e spacciare stupefacenti. Quattro in tutto gli arresti.

Nel corso delle perquisizioni, scattate giovedì mattina all'alba, sono stati sequestrati anche una quarantina di grammi di cocaina, 40mila euro in contanti e due mitragliatrici Scorpion 7,65. L'operazione, coordinata dalla squadra mobile della questura di Udine, ha avuto il supporto della polizia di Venezia, del commissariato di Portogruaro, dell'unità cinofila e della polizia locale di San Michele al Tagliamento. I coinvolti, tutti di nazioanlità albanese, sono il 32enne P.S. e la 30enne M.A. (marito e moglie), il 38enne S.J. e il 35enne I.I., tutti residenti nella frazione del Comune di San Michele. Altre due persone, un 31enne albanese che vive a Lignano e un 36enne italiano di Treviso, sono indagate.

Tutta l'indagine è partita sulla base di un'attività di prevenzione e repressione dello spaccio di droga nelle scuole della provincia di Udine. La procura di Pordenone ha disposto il fermo di quattro cittadini albanesi, tre uomini, condotti poi in carcere a Pordenone, e una donna, che si trova attualmente ai domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento