menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mestre, tumori della testa e del collo: esperti internazionali per quattro giorni all'Angelo

La conferenza è alla 12esima edizione con un programma ampio e rinnovato, commenta entusiasta il direttore generale Dal Ben: "Una delle più importanti opportunità di confronto"

E’ in corso a Mestre, dal 29 giugno al 2 luglio, la XII Conferenza Internazionale SVO sui Tumori della Testa e del Collo, presso Centro Congressi Rama all’Ospedale dell’Angelo. “Ospitiamo un evento – spiega il Direttore Generale dell’Ulss 12 Giuseppe Dal Ben – che rappresenta, oramai da vent’anni, una delle più importanti opportunità di confronto e di aggiornamento, in ambito oncologico e otorinolaringoiatrico, tra i maggiori esperti nazionali e internazionali: partecipano all’organizzazione enti di prestigio assoluto, quali il Memorial Sloan Kettering Cancer Center di New York e la Mayo Clinic di Scottsdale in Arizona, la cui adesione, insieme al Gruppo Studi Tumori Testa Collo di Venezia, certifica il livello e l’autorevolezza dei nostri specialisti”. Tra i relatori, ad ulteriore conferma del livello dell’evento scientifico, Mestre ospita quest’anno, oltre al professor Hyden della Mayo Clinic e al professor Shaha del Cancer Center, specialisti  provenienti dai centri statunitensi, della Georgia, del Brasile e da strutture ed enti olandesi, polacchi, spagnoli, francesi, greci e rumeni.

Guida l’evento il professor Roberto Spinato, Presidente della Scuola triVeneta di Discipline Otorinolaringoiatriche (SVO), che organizza la Conferenza: “L’obiettivo fondamentale della nostra Scuola, che quest’anno celebra il ventennale della sua istituzione, è stato da sempre quello di estendere i propri confini, cercando il confronto e l’aggiornamento continuo per sviluppare linee guida ed approcci diagnostico-terapeutici moderni e tecnologicamente avanzati, proponendo nuove frontiere di ricerca scientifica e di apprendimento multidisciplinare. In quest’ottica – aggiunge il professor Spinato – abbiamo rivolto la nostra attenzione alla gestione multimodale del paziente oncologico con un programma scientifico che prevede numerose sessioni dedicate ai tumori dell’orecchio, della cute, del mascellare e basi cranio anteriore e laterale, delle ghiandole salivari, del cavo orale, dell’orofaringe, della laringe e della tiroide”.

In sede di Conferenza saranno affrontate le nuove possibilità diagnostiche, i nuovi approcci mini-invasivi transorali laser e robot assistiti, le metodiche tecnologicamente avanzate, dall’infezione da HPV del cancro dell’orofaringe e la chirurgia plastico ricostruttiva. Nel programma è stata inserita una sessione di Corsi di Istruzione Opzionali Monotematici per gli specializzandi e giovani specialisti a prevalente contenuto pratico ed operativo. Inoltre per dare ulteriore spazio alle “giovani leve” è prevista, come sessione a comunicazioni libere, la riedizione del “Premio Marco Fontana”. La Scuola si rivolge anche a infermieri, audiometristi e logopedisti; a loro è dedicata un’intera giornata, di contributi didattici sulla gestione del paziente ORL, sulla responsabilità professionale, sulla formazione e sulla chirurgia plastica ricostruttiva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Rischia di saltare la prima della scuola media Calvi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento