Tragico viaggio della speranza: migrante trovato morto nel vagone del treno merci

Cadavere scoperto nella notte tra martedì e mercoledì alla Cereal Docks di Summaga, era deceduto da giorni. Sul posto pompieri e polizia. Nello stesso convoglio anche un altro ragazzo portato in salvo

Una rotta già altre volte "battuta" dai migranti, tant'è vero che alcune settimane fa 3 cittadini afghani sono stati soccorsi all'interno di un carro merci destinato alla Cereal Docks di Summaga di Portogruaro, in località Noiari. Stavolta, però, il viaggio della speranza per un cittadino proveniente dall'Est non ha avuto alcun lieto fine.

Poco dopo le mezzanotte tra martedì e mercoledì è stato rinvenuto morto all'interno di un vagone giunto allo stabilimento della città del Lemene. Il corpo era ormai in avanzato stato di decomposizione, sicuramente senza vita da giorni. Non è stato possibile risalire alla sua identità, anche perché privo di documenti, ma potrebbe avere tra i 25 e i 30 anni. All'interno dello stesso treno, in un vagone diverso, è stato trovato un altro ragazzo, provato per il lungo viaggio ma vivo: è stato soccorso, rifocillato e reidratato e ora è in buone condizioni di salute. Si tratta di un giovane di 25 anni, anche lui senza documenti di riconoscimento, che però non è stato in grado di fornire informazioni sul compagno di viaggio. Avrebbe fatto richiesta di protezione internazionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il convoglio, adibito a trasporto mais, era partito dalla Serbia venerdì scorso. Si tratta di uno dei treni merci che periodicamente riforniscono l'azienda. L'allarme è stato lanciato dal personale della ditta: sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, per il recupero del corpo. Dopodiché i rilievi sono stati eseguiti dagli agenti del commissariato locale. La salma è stata messa a disposizione dell’autorità giudiziaria: indagini sono in corso da parte della Procura di Pordenone per stabilire le cause del decesso ed eventuali responsabilità di terzi. Sono diverse le ipotesi al vaglio, a partire dalla possibilità che la morte sia avvenuta per asfissia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

  • Dagli scavi in A4 è emersa un’imponente struttura di epoca romana

  • Pericoloso inseguimento in laguna, giovane sperona la volante: 25enne arrestato

  • Trova il padre senza vita in casa

  • Scomparso da tre giorni, trovato nel canale senza vita

Torna su
VeneziaToday è in caricamento