Minorenne va a prostitute con l'amico, la multa arriverà direttamente ai suoi genitori

Un 17enne di Annone Veneto martedì sera si era appartato assieme a un amico di 27 anni con una lucciola a Jesolo. Avevano offerto 20 euro ciascuno, ne dovranno pagare 450 a testa

Multa di 450 euro a testa per essersi appartati con una prostituta cui ne avevano offerto 20 per una prestazione sessuale. Protagonisti sono stati due giovani, uno di 27 e uno di 17 anni, di Annone Veneto, a Jesolo come lavoratori stagionali. 

A sanzionarli è stata una pattuglia in borghese della polizia locale martedì sera poco dopo la mezzanotte. Gli agenti hanno notato i due in sella ad una bici in via Roma Destra, all’altezza di piazza Mazzini, avvicinarsi ad una lucciola e confabulare con lei e poi allontanarsi. Avvicinata la ragazza, gli agenti hanno chiesto il motivo per cui i due giovani se ne erano andati: avevano offerto solo 20 euro. Una tariffa troppo bassa.

Poco dopo, però, gli stessi due giovani ci hanno riprovato con una seconda lucciola. Forse con un invito più convincente ma non nel prezzo. Fatto sta che la ragazza ha accettato e gli agenti hanno notato i due giovani e la lucciola appartarsi poco distante dietro ad un albero. A quel punto è scattato il controllo e la sanzione. Per i due giovani, 450 euro di multa e al ragazzo minorenne il verbale verrà notificato a casa. Direttamente ai genitori.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento