Un uomo arrestato per aver molestato una ragazza in treno

Una diciassettenne mestrina si è rivolta al capotreno, che ha allertato la polfer. L'uomo è stato portato al carcere di Padova

Foto d'archivio

È stato portato in carcere un giovane uomo accusato di aver molestato una ragazza di Mestre a bordo di un treno regionale che viaggiava sulla tratta Verona - Venezia. L'episodio risale alla sera di sabato, poco prima delle 22. Tutto è iniziato quando la ragazza, di 17 anni, è stata avvicinata dallo sconosciuto, un 23enne marocchino, che le avrebbe rivolto degli apprezzamenti espliciti. L'approccio è avvenuto all'interno di un vagone in cui i due erano gli unici passeggeri.

Molestie in treno

La ragazza non gli avrebbe dato corda. Lui a quel punto avrebbe iniziato a insultarla, mimando gesti osceni e chiedendole a ripetizione del sesso orale. Dopodiché ha anche allungato le mani, palpeggiandola. In quel momento la diciassettenne si è allontanata ed è andata a chiedere aiuto al capotreno, che ha subito allertato la polizia ferroviaria.

Arrestato dalla polfer

Quando il treno è arrivato a Padova gli agenti sono saliti a bordo e, guidati dalla testimonianza dell'adolescente, hanno individuato e arrestato il molestatore. La giovane vittima ha poi chiesto ai poliziotti di poter proseguire il viaggio fino a Mestre, dove ha provveduto a formalizzare la denuncia. L'uomo è stato processato per direttissima e, su ordine del giudice, trasferito al carcere di Padova.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Schianto tra un'auto e uno scooter, morto un 17enne

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 2 dicembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento