menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lo storico parrucchiere Benito Dalla Giustina morto all'Angelo

Il 74enne gestì una bottega vicino a San Marco. Non ha superato un'operazione. Fu presidente dell'associazione benefica "Rialto Mio"

Era uno di quei personaggi che con la loro presenza hanno caratterizzato un luogo. Benito Dalla Giustina, storico parrucchiere veneziano con la bottega in campo della Guerra ed ex presidente dell'associazione Rialto Mio, è morto giovedì pomeriggio all'età di 74 anni. Come riporta La Nuova Venezia, era una persona sempre in prima linea per fare del bene e per difendere le tradizioni del centro storico. Giovedì l'ennesima operazione per la sostituzione della valvola cardiaca, ma quest'ultima è finita in tragedia.

Benito Dalla Giustina è morto sotto ai ferri. Come da prassi in questi casi è scattata una indagine interna all'Ulss 12 per ricostruire i motivi del decesso. Accertamenti che potrebbe anche decidere di effettuare nei prossimi giorni anche la Procura, per capire se il corpo debilitato del 74enne non abbia retto all'operazione o se invece ci sia stato qualche errore medico. Troppo presto per formulare ipotesi. Fatto sta che il nulla osta per i funerali non è ancora stato accordato.

Resta il fatto che Venezia rimane orfana di una persona dal cuore d'oro, infaticabile nel donare un sorriso ai bambini. Tra Carnevale, Befana e Natale. In prima linea per favorire il dialogo tra famiglie attraverso mille iniziative. Benito Dalla Giustina dal 1978 al 1998 era stato anche direttore della scuola di taglio e acconciatura di Mestre. Tra le migliaia di clienti anche colui che poi diventò Papa Luciani: "Si scusava sempre per il tempo che mi faceva perdere", raccontò a suo tempo il parrucchiere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento