menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il vicentino all'atterraggio dopo un altro lancio

Il vicentino all'atterraggio dopo un altro lancio

Sbaglia l'atterraggio e si schianta, il paracadutista è morto nella notte

L'errore fatale domenica pomeriggio a San Stino di Livenza, era stato portato a Mestre con gravi traumi: si tratta di Mauro Peressoni, 50enne di Vicenza

Aveva mancato il punto di atterraggio con il suo paracadute per un tragico errore, riportando gravissime lesioni, quindi era stato trasportato d'urgenza in elicottero all'Angelo di Mestre. Purtoppo non ce l'ha fatta, Mauro Peressoni: è morto nella notte in ospedale, dopo poche ore di ricovero.

Paracadutista esperto, il 50enne vicentino si era recato alla scuola Skydive Venice per incontrare alcuni amici. Nel pomeriggio aveva deciso di lanciarsi con il paracadute, ma qualcosa è andato storto. Peressoni non è riuscito a centrare lo specchio d'acqua artificiale appositamente preparato per l'atterraggio e ha fatto un volo di una ventina di metri. L'impatto con il terreno è stato violentissimo, l'uomo ha subito perso conoscenza.

Immediati i soccorsi: dapprima un'ambulanza lo ha trasportato al pronto soccorso di Portogruaro, ma l'entità delle lesioni e la gravità del caso hanno fatto decidere ai medici il trasferimento all'ospedale dell'Angelo di Mestre. Inutili tutti i tentativi di salvarlo: è morto durante la notte, poco dopo aver subito un intervento chirurgico. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento