Cronaca Noale

Da Noale un messaggio di speranza e una pergamena a nome della città

La storia del 92enne Bruno Muffato. Salvo dopo la battaglia del Parauro del 1944 e di nuovo vincitore oggi contro il coronavirus da cui è guarito

Novantadue anni e non sentirli si potrebbe dire per Bruno Muffato di Noale, che alla sua età è riuscito a sconfiggere il coronavirus e si è guadagnato una pergamena a nome della città per aver vinto la sua battaglia, che non è la prima impresa eroica della sua esistenza. Il sindaco di Noale, Patrizia Andreotti, ha reso pubblica sulla pagina Facebook del Comune la sua storia, come segno di speranza, nel giorno del 75esimo anniversario della liberazione nazionale, il 25 aprile. 

Dal Parauro al Covid-19

Il giorno 11 ottobre del 1944, nelle campagne fra Noale, Santa Maria di Sala e Massanzago (Padov), in località Parauro Zeminiana, si combatté quella che è passata alla storia come la battaglia del Parauro, si legge sul social. Bruno Muffato, oggi 92 anni, all’epoca era un giovane di 17 anni e si trovava proprio nella zona di via Parauro. «Oggi Bruno è riuscito a sconfiggere il coronavirus. Risultato positivo settimane fa, oggi risulta completamente guarito». È di nuovo salvo Bruno Muffato e i familiari, tutti risultati negativi, hanno voluto che la storia di Bruno fosse pubblicata «come segno di speranza per tutti, visto che anche un anziano di 92 anni può guarire dal contagio». Il sindaco Andreotti ha consegnato a Bruno una piccola pergamena, a nome della città di Noale, come segno di speranza in occasione delle celebrazioni del 25 aprile 2020.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Noale un messaggio di speranza e una pergamena a nome della città

VeneziaToday è in caricamento