Cronaca

Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

Le nuove restrizioni regionali che si aggiungono a quelle previste per le regioni in area gialla sono in linea con quelle scadute domenica. Saranno valide fino al 3 dicembre

«Quasi 2800 persone ricoverate in area non critica e 300 in terapia intensiva per covid, la pressione negli ospedali è molto elevata e abbiamo dovuto fare anche delle restrizioni in termini di prestazioni sanitarie erogate. La curva è nella fase alta della sua espressione, ma non è il momento nel quale possiamo fare festa». Sono queste le prime parole di oggi del presidente Luca Zaia, dalla sede della protezione civile di Marghera, con le quali ha introdotto la nuova ordinanza per il contenimento della diffusione del coronavirus che sarà valida in Veneto da domani e fino al prossimo 3 dicembre. Le nuove disposizioni vanno a ricalcare, di fatto, quelle scadute alla mezzanotte di ieri, con specifiche aggiuntive relative alle attività commerciali.

Cosa dice l'ordinanza per il Veneto

  • uso obbligatorio delle mascherine al di fuori dell'abitazione (esclusi bambini al di sotto dei 6 anni, persone che praticano attività fisica e con disabilità fisica)
  • l'abbassamento delle mascherine al bar deve limitarsi al momento della consumazione. La disposizione vale anche per i fumatori
  • si può svolgere attività sportiva e motoria presso parchi pubblici, aree verdi e rurali, purché si rispettino 2 metri di distanza dalle persone non conviventi; non è possibile svolgere tali attività in centro storico, al mare e montagna o nelle aree affollate
  • accesso di una sola persona per nucleo familiare al supermercato (salvo necessità di accompagnare persone non autosufficienti)
  • divieto di mercato settimanale, a meno di avere perimetrazione o altra forma di delimitazione e disposizione di cartelli e varchi di controllo
  • è raccomandato agli esercenti di riservare l'accesso ai pubblici esercizi nelle prime 2 ore della giornata alle persone di età superiore ai 65 anni
  • dalle ore 15 alle 18 nei locali è possibile la consumazione solo seduti al tavolo (sia all'interno che all'esterno)
  • vietata la consumazione di cibi e bevande su pubblica piazza
  • divieto di buffet e menu cartacei nei ristoranti
  • negli esercizi di commercio al dettaglio si applicano i seguenti indici di compresenza massima di clienti: fino ai 40 metri quadrati di superficie di vendita può entrare un cliente; fino a 250 metri quadrati 1 cliente ogni 20 metri quadrati; sopra ai 250 metri quadrati 1 cliente ogni 30 metri quadrati
  • nelle eventuali code di attesa negli esercizi pubblici e commerciali, deve essere garantita la distanza interpersonale di almeno un metro, anche all'esterno (la responsabilità è del gestore)
  • la vendita con consegna a domicilio è sempre fortemene raccomandata
  • tutte le attività restano chiuse la domenica
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

VeneziaToday è in caricamento