Senza avambraccio, 16enne diventa campione di voga. Ora lancia un appello

Pietro studia con profitto, è scout, suona la chitarra e ha una grande passione: la voga. Ora sogna che qualcuno progetti una protesi con sensori per facilitarlo col remo

Frequenta il liceo scientifico con buon profitto, segue gli scout, suona la chitarra e soprattutto è campione di voga alla veneta. Tutto normale per un 16enne se non fosse che Pietro Nicchetto di Chioggia è nato senza l'avambraccio sinistro. Un problema, come riporta Il Gazzettino, che non gli ha impedito di classificarsi al terzo posto nelle 'marciarele senior' della Regata Storica 2017.

La rottura della protesi prima della regata

Come Bebe Vio, anche per Pietro la sua menomazione è diventata la sua forza. Qualche giorno prima della Storica gli si è rotta la protesi e non c'era tempo di aggiustarla. Quindi l'ha dovuta usare senza poter comandare apertura e chiusura della mano. Tanto che a un certo punto  il ragazzoha perso il remo e si è dovuto fermare per sistemarlo, premendo un bottone.

La voga, una passione

La voga alla veneta prevede che l'atleta stia in piedi, particolare che rende ancor più difficile governare con il remo. Per compiere questo miracolo Pietro si è rivolto al Centro Inail di Budio, lo stesso dove sono passati Alex Zanardi e Bebe Vio. Qui al ragazzo è stata fatta indossare la prima protesi, accettata con grande naturalezza. La vera svolta è arrivata con la scoperta della voga alla veneta dopo nuoto, tennis e sci.

Una protesi innovativa

Il suo sogno è che qualcuno lo aiuti a progettare e realizzare una nuova protesi con dei sensori che gli permettano i movimenti di cui ha bisogno per coltivare la sua passione per il remo. Tanto più che vuole cimentarsi in una impresa ancor più difficile: passare dalla 'mascareta' al 'pupparino', dove il poppiere non ha altro appoggio per la gamba dietro se non il 'taparin'.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Visite in casa a parenti e amici: le regole per il Veneto a partire da domani

  • Come cambia da domani il Veneto: regole, restrizioni e cosa si può fare

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Zaia conferma: «Il Veneto sarà in area arancione»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento