Intervento per un litigio, in casa c'è una pistola irregolare: denunciato un 39enne

Operazione dei carabinieri a Cavallino-Treporti. L'uomo è accusato di detenzione abusiva di armi

I carabinieri erano stati chiamati per un litigio familiare, ma in casa hanno trovato qualcosa di più. È successo in un'abitazione di Cavallino-Treporti nella tarda serata di ieri. In seguito alla segnalazione al 112, i militari della pattuglia arrivata sul posto si sono resi conto che il proprietario di casa, un pregiudicato 39enne italiano, stava nascondendo qualcosa. Così hanno eseguito subito una perquisizione domiciliare, trovando una pistola giocattolo priva di tappo rosso e circa 60 proiettili di piccolo calibro, tutto detenuto illegalmente. A quel punto l'uomo è stato denunciato in stato di libertà per il reato di detenzione abusiva di armi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Veneto resta giallo? Zaia: «Dipendiamo da Rt, ma non abbiamo demeriti per cambiare zona»

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • 60enne si allontana da casa e scompare, trovato senza vita

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento